Sesso: esercizi pelvici migliorano le abilità amatorie

Gli esercizi pelvici secondo gli esperti sono fondamentali per migliorare le abilità sessuali. Allenare i muscoli del pavimento pelvico risulta essenziale per portare un po’ di brio in più alle nostre performance amatorie.

I muscoli del pavimento pelvico agiscono come una sorta di “trampolino”, che si estende dal coccige fino all’osso pubico. Gli esperti sottolineano che costituiscono la parte interna più importante del corpo, che ha anche una funzione importante nel sostenere diversi organi. Esercitano la loro azione soprattutto sulla vescica, sull’intestino, sull’utero nelle donne. Gli organi sessuali si trovano proprio sotto questi muscoli.

=> Scopri i benefici degli esercizi pelvici contro l’eiaculazione precoce

Per questo è essenziale puntare sull’esercizio, perché in questo modo possono essere tonificati e rafforzati. Queste strategie di allenamento migliorano l’apporto di sangue e l’attività dei nervi, con conseguente maggiore piacere durante i rapporti. Gli esperti chiariscono che le pareti vaginali della donna sono stratificate dai muscoli del pavimento pelvico. Negli uomini una parte del pavimento pelvico, chiamata perineo, circonda il pene e contiene terminazioni nervose in grado di accrescere il piacere. Scopriamo come fare questi esercizi pelvici.

Il primo esercizio consiste nell’inspirare mentre si contraggono i muscoli pelvici. Bisogna trattenere il fiato per alcuni secondi, poi ci si deve rilassare ed espirare. Poi si può ripetere la sequenza.

=> Scopri gli effetti benefici più soprendenti offerti dal sesso

Il secondo di questi esercizi pelvici permette di rafforzare i muscoli. Ci si deve sdraiare sulla schiena, sollevare le gambe e piegare le ginocchia. Poi occorre portare una gamba verso il basso, mentre è ancora piegata, fino a toccare con le dita il pavimento. A questo punto bisogna sollevare di nuovo la gamba e abbassare l’altra. Poi si può ripetere la sequenza.

Il terzo esercizio occorre sdraiarsi sulla schiena, sollevare le gambe e piegare le ginocchia. Successivamente si estendono entrambe le braccia in modo che siano perpendicolari al pavimento. Si deve portare il braccio destro sopra la testa mentre si estende la gamba sinistra. Si ritorna alla posizione iniziale e poi si ripete il tutto con l’altro braccio e l’altra gamba.

Il quarto esercizio implica una tecnica di respirazione. Bisogna inspirare mentre si amplia il petto, poi espirare e non inspirare immediatamente. Dopo qualche secondo occorre provare a riprendere fiato, senza inspirare realmente. Si deve mantenere questa posizione per 4 secondi. Poi si inspira.

15 febbraio 2018
Lascia un commento