Passione e sesso occupano una porzione davvero rilevante dell’esistenza umana, eppure non sempre si riesce a raggiungere una vita intima soddisfacente, serena e appagante. Lo stress quotidiano, la difficoltà di comunicare con il partner e qualche altro piccolo disturbo, infatti, possono ridurre o inibire totalmente le performance. In questo senso, un blando aiuto potrebbe giungere dalla cristalloterapia: quali sono le pietre che potrebbero avere un maggiore influsso per l’ambito erotico?

=> Scopri le proprietà della cristalloterapia


Prima di cominciare, è bene sottolineare come la cristalloterapia sia una disciplina di medicina alternativa, non convalidata dalla scienza ufficiale: non vi sono sufficienti elementi, infatti, per confermare l’effetto che l’esposizione a una pietra o a un cristallo potrebbe avere sull’organismo. Per quanto il ricorso attenga alla sensibilità del singolo, e sia sostanzialmente innocuo, ogni disturbo della sfera sessuale dovrà essere preventivamente vagliato dallo specialista competente, si tratti del medico di base, del ginecologo, dell’andrologo o dello psicoterapeuta. La cristalloterapia non può essere considerata curativa né sostitutiva della medicina ufficiale.

Pietre arancioni

Per la cristalloterapia, ogni pietra manifesta specifiche energie, determinate non solo dal tipo di minerale di cui è composta, ma anche dalla forma, dalla capacità di riflettere la luce e dal colore. Sul fronte dell’equilibrio sessuale, di conseguenza, la disciplina tende a privilegiare le pietre di colore arancione: questa tonalità, infatti, viene considerata il simbolo del piacere fisico e mentale. L’arancione, non è caso, rappresenta l’unione e l’integrazione, è la tinta della gioia, della soddisfazione, della celebrazione e della condivisione.

=> Scopri come il Feng Shui possa migliorare il sesso


In questo senso, la corniola – nota anche come cornalina – potrebbe rappresentare un buon alleato per la vita erotica. Associata al secondo chakra, e pronta a stimolare le energie che provengono dall’ombelico, è una pietra in grado di incentivare forza fisica e mentale. Sembra che la pieta possa incrementare l’autostima per il proprio corpo, rendendo l’incontro a due più piacevole, ridurre l’ansia da prestazione, nonché canalizzare il desiderio di piacere. Lo zaffiro arancione, invece, sembra sia in grado di aumentare le doti comunicative con il partner e, per questo, potrebbe rendere la relazione più intima e aperta, pronta ad abbattere gli ostacoli dell’imbarazzo per provare nuove fantasie, nonché cominciare insieme un percorso di stimolante scoperta del proprio piacere. È anche una pietra associata all’amore e all’arte e, per questo, rappresenta una sessualità non fine a se stessa, ma orientata a un rapporto duraturo. Ancora, lo zaffiro arancione è simbolo di creatività, quella necessaria per provare nuove e inedite pratiche in camera da letto. La stronzianite, infine, si sostiene possa stimolare sia la mente che il tatto, per dei rapporti dalle sensazioni molto più intense.

Altre pietre

Non sono solo le pietre arancioni a manifestare degli effetti per il miglioramento della sessualità, poiché energie positive possono essere garantite anche da altri cristalli, in particolare quelli di ogni sfumatura del rosso, nonché del rosa.

=> Scopri l’aromaterapia per il sesso


Il rubino, ad esempio, è associato nella cristalloterapia alla circolazione sanguigna, un fatto che potrebbe contribuire a delle più soddisfacenti sensazioni tattili: una maggiore apporto di sangue nell’area genitale e nelle zone erogene, infatti, rende l’intimità più travolgente. Il corallo rosso o rosa, invece, sembra incentivare le energie erotiche femminili, anche spingendo a un rapporto che non sia basato sullo sulla soddisfazione fisica, ma soprattutto sul legame mentale e sulla procreazione. Il granato piropo, dall’intenso rosso molto vicino al marrone, per contro è consigliato agli uomini poiché, stimolando l’afflusso di sangue nell’area genitale, potrebbe garantire erezioni migliori.

Andando oltre ai cristalli dalle tinte rossastre, il verde crisoprasio potrebbe stimolare una sessualità famelica, poiché la disciplina sostiene possa favorire l’azione degli ormoni sessuali. Il quarzo fumé, nel frattempo, riequilibra le energie sessuali a livello mentale, mentre la zoisite permetterebbe di abbattere ansie e immotivati timori dovuti alla prestazione, soprattutto negli uomini, allontanando problematiche quali la perdita dell’erezione durante il rapporto.

8 aprile 2017
Lascia un commento