Spesso ci si dimentica come il piacere erotico debba essere assaporato con tutti i sensi: oltre al tatto e alla vista, infatti, hanno estrema importanza anche l’udito, il gusto e soprattutto l’olfatto. Una condizione che trova conferma a livello pratico, ad esempio con il gradimento del profumo tipico della pelle del partner, ma anche su quello biologico, con la produzione di ferormoni. Vi sono anche delle fragranze naturali che, se usate con sapienza nella fase del corteggiamento o del petting, possono aiutare a rendere la passione più gradevole: quali sono, di conseguenza, i profumi indicati per rendere il sesso migliore?

=> Scopri l’aromaterapia


L’aromaterapia da tempo studia gli effetti di determinati profumi sulla psiche umana, soprattutto in termini stimolanti per le emozioni di piacere, benessere, felicità e soddisfazione. E sebbene la scienza al momento non abbia riconosciuto a questa disciplina una precisa efficacia, può essere comunque utile farvi ricorso durante un incontro galante a due, anche solo per stuzzicare la malizia e il gioco. Di seguito, qualche informazione sulle fragranze e gli oli essenziali più affini alla passione, da sperimentare secondo il proprio gradimento. Alcuni possono essere usati per profumare l’ambiente, altri anche come coadiuvanti per i massaggi: in questo caso, bisognerà prestare attenzione a eventuali allergie o intolleranze personali, nonché evitare di utilizzare questi prodotti direttamente sulle mucose, poiché potrebbero risultare irritanti.

Sandalo e patchouli: fragranze universali

Patchouli[/caption]

Tra le fragranze più sensuali di sempre, sandalo e patchouli sono due delle soluzioni dal maggior successo, impiegate sin da tempi antichissimi proprio per arricchire il corteggiamento e la successiva passione. Entrambe molto presenti nella tradizione indiana, nonché scelti nelle discipline ayurvediche, le loro note olfattive pare possano stimolare il benessere della psiche, aumentando serenità e consapevolezza.

=> Scopri le proprietà del patchouli


Il sandalo, spesso scelto anche come ritrovato per aiutare la concentrazione e la meditazione, è noto ai più per i suoi effetti calmanti e rasserenanti. Gli antichi ritenevano fosse afrodiasiaco, mentre oggi si pensa la sua azione possa essere connessa alle capacità rilassanti, utili anche per ridurre l’ansia da prestazione. Non ultimo, l’olio di sandalo è perfetto anche per massaggi rigeneranti, poiché riscalda dolcemente il corpo, stimola la circolazione e aumenta la sensibilità a livello tattile. Il patchouli, anch’esso molto comune nella cultura indiana, è invece conosciuto per la sua attività stimolante: qualche goccia in un diffusore per ambienti, di conseguenza, potrebbe rendere l’incontro a due più spigliato e piccante.

Fragranze per lei: rosa, ylang ylang e gelsomino

Fra i tanti aromi utili per rendere più invitante la vita sessuale, alcuni sembra possano garantire effetti più mirati sul genere femminile, stimolandone sia l’eccitazione che riducendo stress e ansia. Fra i tanti spicca la rosa: da sempre fiore simbolicamente legato all’amore e alla passione, l’olio essenziale pare possa ridurre le paure connesse all’erotismo, nonché stimolare la circolazione in tutto il corpo, incrementando così la sensibilità a livello tattile.

=> Scopri gli oli per il massaggio erotico


L’ylang ylang, una pianta tipica dell’Indonesia e delle Filippine nonché usata da tempi immemori dalle popolazioni locali, è nota per le sue proprietà rilassanti, sia a livello psicologico che muscolare, nonché per la possibile capacità di regolare la circolazione. Molto piacevole dal punto di vista olfattivo, sotto forma di olio può essere usato anche per massaggi sensuali, ad esempio sulla zona del seno, evitando sempre le mucose.

Il gelsomino, invece, si sostiene possa agire sul controllo delle emozioni: il suo piacevole profumo può liberare i desideri ed eliminare i blocchi mentali, per una maggiore consapevolezza del proprio corpo, del proprio fascino e delle proprie capacità di conquista. Inoltre, pare possa stimolare una certa creatività femminile sotto le lenzuola.

Fragranze per lui: pino, salvia e santoreggia

Profumi e oli essenziali possono essere indicati anche per stimolare il genere maschile, sia con una riduzione di stress e ansia a livello psicologico, che con delle performance più gratificanti in camera da letto, anche in termini di durata e resistenza. L’olio essenziale di pino, ad esempio, rappresenta una nota olfattiva da sempre connessa alla virilità: sembra, infatti, possa avere effetti stimolanti per la libido.

Nota più per il suo uso in cucina, in molti forse non conoscono le qualità rigeneranti del profumo della salvia, una delle erbe aromatiche più famose. Si sostiene che il suo intenso odore possa ravvivare la grinta erotica, allontanando stanchezza fisica e mentale, nonché stimolare il corteggiamento riducendo ansia da prestazione o paura di un rifiuto.

L’olio essenziale di santoreggia, un’erba aromatica abbastanza diffusa in cucina, sembra infine possa vantare un’azione rinvigorente e tonificante, sia a livello olfattivo che tramite massaggio, soprattutto in concerto con la mandorla. Nei secoli scorsi, inoltre, si riteneva questa pianta potesse allungare la durata del rapporto, anche garantendo una risposta più efficace in termini di erezione.

11 marzo 2017
Lascia un commento