Sequestro a Genova di prodotti di provenienza cinese da parte degli agenti della Guardia Costiera di Genova e di Livorno. Le importazioni riportavano nelle etichette apposte, peraltro sprovviste di “marcatura di conformità UE”, l’indicazione di alimenti quali tubero di senape e germogli di soia, salvo poi risultare ai controlli delle meduse in salamoia. Attraverso tale tecnica si puntava all’aggiramento dei previsti controlli sanitari UE per i prodotti d’origine animale.

Le confezioni di meduse in salamoia spacciate per germogli di soia o tuberi di senape sono state sequestrate in 4 negozi etnici della città durante alcuni controlli di routine. Ulteriori indagini hanno portato gli agenti della Guardia Costiera:

A individuare degli autori dell’illecito, due distinti imprenditori cinesi residenti a Prato, denunciati per importazione illegale di alimenti sul territorio italiano, e a sequestrare in Provincia di Firenze un ingente quantitativo di prodotto simile, pari ad oltre 4 tonnellate di diverse specie di meduse.

Ai quattro titolari degli esercizi commerciali genovesi sono state nel frattempo elevate sanzioni di tipo amministrativo in relazione all’errata etichettatura delle confezioni. La multa per ciascuno di loro è risultata pari a 1.100 euro.

5 febbraio 2016
Fonte:
Lascia un commento