Maxi sequestro di alimenti orientali a Milano da parte dei NAS. Il Nucleo AntiSofisticazioni è intervenuto per bloccare la distribuzione e messa in commercio di 21 tonnellate di generi alimentari giunti in Italia attraverso un tir proveniente dalla Grecia contravvenente alle normative europee riguardanti l’introduzione di “alimenti pericolosi per la salute pubblica”.

Il sequestro degli alimenti provenienti dall’Estremo Oriente è scattato in quanto risultati sprovvisti delle principali indicazioni riguardanti data di scadenza e qualità. Non vi sarebbe inoltre alcuna documentazione attestante la provenienza dei prodotti al fine di consentirne la tracciabilità.

I generi alimentari sequestrati sono di origine animale e corrisponderebbero a un valore complessivo sul mercato di circa 200 mila euro. Coinvolti nella vicenda anche gli incaricati della ASL, che hanno bloccato la distribuzione dei prodotti. Denunciato il rappresentante legale della ditta milanese di import-export proprietaria dei locali in cui è stato individuato il carico.

Nelle scorse settimane ricordiamo sono stati diffusi due allerte alimentari relative ad altrettanti errori di etichettatura, che hanno comportato in entrambi i casi il ritiro dei prodotti a scopo cautelativo: presenza di glutine negli Araldi allo Strega e errata data di scadenza per la salsa di soia Kikkoman.

22 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento