Se si ama la bicicletta ma si ha qualche difficoltà a trasportarla su mezzi pubblici o in automobile, dagli USA arriva la risposta a questi problemi. La soluzione si chiama Secede ed è una bicicletta elettrica in grado di essere divisa in due pezzi per agevolare al massimo gli spostamenti.

La bicicletta a zero emissioni è stata mostrata in New Jersey, presso il Crystal Springs Resort, ma è un prodotto completamente europeo. Secede è realizzata infatti dal costruttore tedesco M1, lo stesso che fornisce componenti in fibra di carbonio alle principali case automobilistiche della Germania, comprese Bmw, Audi e Mercedes.

La fibra di carbonio è lo stesso materiale leggero con cui è costruito il telaio di Secede, che è dotata inoltre di un motore brushless da 500 watt sistemato sulla ruota posteriore e alimentato da una batteria agli ioni di litio Panasonic da 36 volt (piazzata nel parafango posteriore).

Lo schema di funzionamento è comune a tutte le biciclette a pedalata assistita, ma a differenziarla dal resto delle altre concorrenti c’è un sistema di sgancio rapido implementato nel tubo centrale. Questa soluzione consente di separare la parte anteriore da quella posteriore e di stivare Secede anche in spazi particolarmente ristretti, laddove una bicicletta a corpo unico tradizionale non potrebbe mai essere riposta.

Le prestazioni dichiarate da M1 indicano una velocità massima di 45 km/h, un’autonomia pari a 64 km e un che peso ammonta a 23 kg. Il prezzo si avvicina invece ai 5.000 euro.

22 maggio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
giovanni, giovedì 22 maggio 2014 alle19:44 ha scritto: rispondi »

uso da anni una bici elettrica con batterie al piombo.... questa è un'altra cosa,come lo è anche il prezzo.Battuta poco spiritosa: SE CEDE il prezzo che diviene sostenibile (ma deve cedere moltissimo )é un prodotto utile, altrimenti resterà solo una invenzione da sogno.

Lascia un commento