Scoperto un pianeta fatto di diamanti

Sarebbe sicuramente il luogo ideale per gli amanti del lusso, se non fosse a oltre 40 anni luce di distanza dalla Terra. È il Pianeta Diamante, così come ribattezzato dalla stampa: un globo luccicante in orbita attorno alla stella 55 Cancri, nella costellazione del Cancro. Grande due volte il diametro della Terra e di un peso 8 volte superiore, la particolarità di questo pianeta è quella di essere completamente ricoperto da veri e propri diamanti.

Il corpo celeste ruota attorno alla stella 55 Cancri, da tempo osservata dagli astronomi di tutto il mondo per la sua peculiarità d’essere molto simile al nostro Sole. I ricercatori speravano di trovare un pianeta del tutto simile alla Terra in un sistema pari a quello solare – attorno a 55 Cancri sembra vi siano, infatti, 5 astri in orbita – e invece la realtà ha riservato tutt’altre sorprese. Una scoperta comunque importante, perché servirà per riformulare certe convinzioni sull’Universo, utili poi per spiegare la vita del nostro mondo.

Il Pianeta Diamante ruota vorticosamente attorno alla sua stella – un suo anno dura infatti soltanto 18 ore – e la sua temperatura di oltre 2.000 gradi lascia intendere una longevità davvero ridotta, tanto che l’astro potrebbe disintegrarsi da un momento all’altro. Sulla sua crosta si ipotizza vi sia una concentrazione elevatissima di carbonio, ed ecco spiegato il perché del sovrabbondare dei diamanti e della grafite, e di sostanze come ferro e silicati. L’esatto contrario della Terra, dove l’elemento chimico più importante è l’ossigeno. La scoperta del Pianeta Diamante costringe gli scienziati a riformulare le tecniche per ricercare globi simili al nostro al di fuori dal sistema solare: non basta che un pianeta sia roccioso o d’aspetto simile alla Terra affinché vi siano le condizioni per la vita extraterrestre. Così commenta David Spergel, docente di astrofisica e astronomia all’Università di Princeton:

«Questa super-Terra ricca di diamanti è probabilmente uno dei tanti esempi di scoperte che ci attendo pian piano che inizieremo a esplorare i pianeti in orbita attorno alle stelle vicine».

13 ottobre 2012
Fonte:
I vostri commenti
Mario Oz, lunedì 15 ottobre 2012 alle21:43 ha scritto: rispondi »

ma se scrivi che "ruotava vorticosamente" la'rticolo diventa inattuale. Quindi come si fa a fare riferimento alla relatività usando la grammatica? Caro Goldreic mi sembra una questione di forma irrilevante. FIrmato Idargos

marcogrigis, sabato 13 ottobre 2012 alle21:29 ha scritto: rispondi »

Hai perfettamente ragione Goldreic, precisazione preziosa :)

Goldreic, sabato 13 ottobre 2012 alle15:37 ha scritto: rispondi »

 "Il Pianeta Diamante ruota vorticosamente attorno alla sua stella – un suo anno dura infatti soltanto 18 ore – e la sua temperatura di oltre 2.000 gradi lascia intendere una longevità davvero ridotta, tanto che l’astro potrebbe disintegrarsi da un momento all’altro." Dovete mettere i verbi al passato, perchè se dista da 40 anni-luce significa che noi stiamo vedendo com'era questo pianeta 40 anni fa, per quello che ne sappiamo quel  pianeta potrebbe non esistere più da 20/30 anni

Lascia un commento