Non saranno forse felici di saperli gli aracnofobici, ma i ragni sono ora diventati maestri di mimetizzazione. È quanto dimostra una nuova scoperta avvenuta in Cina, con il ritrovamento di un aracnide dalle forme particolarmente ingegnose: si tratta di un ragno dalle sembianze di una foglia secca, affinché possa facilmente nascondersi fra le fronde degli alberi.

Il ragno in questione è stato avvistato per la prima volta nel 2011, presso le foreste pluviali dello Yunnan. Appartenente alla specie Poltys, una famiglia di aracnidi particolarmente esperti in mimetizzazione, questi esemplari sembrano però differire sensibilmente dai loro vicini parenti. Il corpo, infatti, ha una forma allungata, ovale e marrone, tanto da ricordare una foglia secca. Dall’addome, inoltre, parte una sorta di coda arricciata, tanto da ricordare proprio il gambo di una comune foglia.

=> Scopri i ragni italiani velenosi


Scoperti dall’esperto Matjaž Kuntner, e resi noti tramite un articolo sulla rivista scientifica Journal of Arachnology, è emerso come le femmine della specie presentino un addome verde e un dorso marrone, affinché possano camuffarsi sia con le foglie secche che con quelle, invece, vitali. Al momento, solo due esemplari sarebbero stati rinvenuti in natura: un fatto che, oltre a confermarne le capacità di camuffamento, ne sottolinea la natura estremamente rara.

21 novembre 2016
Immagini:
Lascia un commento