Lo scooter sharing enjoy di Eni è finalmente arrivato a Roma, dopo aver riscosso notevole successo a Milano. I numeri dei servizi di vehicle sharing di Eni continuano a crescere, segno che sempre più utenti ne apprezzano i vantaggi in termini di mobilità nelle grandi città dove è stato attivato enjoy.

Vediamo insieme quali sono le 5 cose più importanti da sapere sul servizio lanciato nella Capitale:

1) La tariffa oraria per guidare gli scooter Piaggio Mp3 offerti da Eni è di 0,35 centesimi al minuto, una tariffa più alta rispetto agli 0,25 centesimi al minuto del car sharing Eni.

2) La scelta del Piaggio Mp3, uno scooter dotato di tre ruote, è motivata dalla maggiore sicurezza del mezzo rispetto ai normali scooter su due ruote.

3) A differenza dei veicoli presenti a Milano, gli scooter presenti a Roma non hanno bauletto e i caschi, due in dotazione su ogni mezzo, vengono collocati nel vano sottosella. Questa scelta è stata motivata dall’eccessiva usura dei bauletti riscontrata a Milano e anche dalla maggior stabilità garantita al mezzo dall’assenza del bauletto posteriore.

4) L’area di copertura del servizio di scooter sharing è più piccola di quella del car sharing Eni e abbraccia prevalentemente il centro di Roma, in tutto si tratta di 52 kmq.

5) Gli scooter Mp3 di enjoy hanno velocità limitata a 90Km/h e possono essere guidati con patente italiana di categoria A e B.

Ricordiamo inoltre che per poter sfruttare il servizio di scooter sharing su Roma basta utilizzare la stessa app enjoy che gli utenti hanno già imparato ad usare per il car sharing, basta accedere al proprio profilo personale, accettare il regolamento, i termini e le condizioni, la normativa sulla privacy e aggiornare i dati della tua patente. Alla prima prenotazione di uno scooter verrà mostrato un video tutorial che guiderà l’utente al funzionamento del mezzo.

Di seguito riportiamo due interviste realizzate con Paolo Grossi, Direttore Commerciale R&M and Chemicals di Eni, e Luca Sacchi, Responsabile Innovazione Strategica del Gruppo Piaggio:

13 giugno 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento