Alle centinaia di Fiat 500 rosse della flotta enjoy già in circolazione da un anno e mezzo per le strade di Milano, si affiancano a partire da oggi anche i Piaggio MP3: Eni lancia nel capoluogo lombardo il suo servizio di scooter sharing, , realizzato in partnership con Trenitalia e con il Gruppo Piaggio, puntando su un modello che garantisce il massimo livello possibile di stabilità e sicurezza grazie alle tre ruote equipaggiate.

Lo scooter sharing di enjoy

Sono 150 gli scooter enjoy in circolazione da oggi nel capoluogo lombardo, da noleggiare prelevandoli direttamente in strada. Una flotta proposta a Eni ai milanesi per muoversi agilmente nel traffico cittadino, attraverso un mezzo in linea con la filosofia della mobilità sostenibile e che di fatto sgrava gli utilizzatori dall’obbligo di sostenere le spese per un mezzo di proprietà. Non ci si deve preoccupare nemmeno di fare il pieno, in quanto la spesa per il carburante è inclusa nella tariffa del noleggio.

Eni lancia il proprio servizio di scooter sharing a Milano: ecco le immagini dei Piaggio MP3 messi a disposizione degli utenti.

Come funziona

Il funzionamento dello scooter sharing proposto a Milano da enjoy è lo stesso già ben noto a tutti coloro che hanno avuto modo di salire su una delle Fiat 500 rosse del servizio. Attraverso l’applicazione mobile, disponibile per Android, iOS e Windows Phone, si cerca il mezzo più vicino alla propria posizione e lo si prenota, oppure si digita il codice identificativo presente sul parabrezza. Da quel momento si hanno a disposizione 15 minuti per raggiungerlo e iniziare il noleggio.

Una volta raggiunto il Piaggio MP3 bisogna sbloccare la sella (sempre mediante l’app) e digitare il proprio PIN sul piccolo display touch, togliere la chiave, prendere il casco dal bauletto e inserirla nel quadrante. Si è così pronti a partire, da soli o accompagnando un passeggero sul sedile posteriore, facendo attenzione di controllare prima che non ci siano danni da segnalare. Tutto ciò che ancora resta da fare è disinserire il freno a mano, sbloccare le sospensioni e togliere lo scooter dal cavalletto.

I caschi jet sono forniti da enjoy: nel bauletto posteriore se ne trovano due di taglie differenti, M e XL, così da adattarsi alle esigenze di chiunque. Presenti anche delle cuffiette monouso che isolano la testa dall’imbottitura interna, così da assicurare il massimo rispetto dell’utente dal punto di vista igienico. Una volta giunti a destinazione è necessario riporre correttamente i caschi nell’apposito alloggiamento, così da poter terminare il noleggio.

È possibile effettuare una sosta in qualsiasi momento, seguendo alcuni passaggi: inserire il blocco delle sospensioni, attivare il freno a mano e il bloccasterzo. A quel punto è possibile scendere senza usare il cavalletto, perché grazie alle tre ruote in dotazione lo scooter resta in equilibrio automaticamente. Per ripartire è necessario riaprire la sella e inserire nuovamente il PIN. Al termine della corsa vanno ripetute all’incirca le stesse operazioni: blocco delle sospensioni, attivazione del freno a mano, del bloccasterzo e posizionamento del cavalletto. Aprire poi la sella, riporre i caschi nel bauletto e infilare la chiave nell’apposita fessura, per premere infine “Termina noleggio”, per mettere lo scooter a disposizione degli altri utenti enjoy.

Piaggio MP3

Il Piaggio MP3 è uno scooter a tre ruote, scelto da Eni per il servizio lanciato oggi a Milano innanzitutto per la sua stabilità e per la sicurezza durante gli spostamenti. La versione proposta a noleggio è la 300LT Business ABS, personalizzata per rispondere al meglio alle esigenze del servizio: la velocità massima è stata limitata a 90 Km/h e a bordo sono presenti due videocamere (anteriore e posteriore) che si attivano e acquisiscono immagini in caso di incidenti o sinistri.

È possibile guidarli con le patenti A e B (da 21 anni con A e B, anche con A2 se conseguita prima del 19 gennaio 2013) oppure con documenti riconosciuti come validi da enjoy. Dal punto di vista tecnico MP3 equipaggia un motore 300 cc a quattro tempi e con quattro valvole a iniezione elettronica raffreddato a liquido, che fornisce una potenza di 17 kW (23,1 CV) a 7.250 giri. Su tutte le tre ruote sono presenti freni a disco con sistema antibloccaggio ABS e controllo di trazione ASR che evita lo slittamento della ruota posteriore anche nelle condizioni più difficili.

Quanto costa

Il principio è lo stesso già visto con il car sharing di enjoy: si paga in base al chilometraggio percorso. È questo a rendere conveniente il servizio, che di fatto solleva l’utente dall’obbligo di affrontare le tradizionali spese fisse per il mantenimento del mezzo, ovvero bollo e assicurazione. La tariffa è pari a 0,35 euro al minuto, con accesso libero all’area C di Milano. Il parcheggio è gratuito in tutti gli stalli del comune riservati ai motocicli e presso le Eni Station.

Da segnalare che, grazie alle partnership siglate con Trenitalia e Vodafone, i clienti delle due aziende possono beneficiare di un bonus pari rispettivamente a 15 euro e 10 euro per iniziare a testare il servizio senza alcuna spesa. Nel costo del servizio è compresa la copertura assicurativa RCA, Kasko, incendio e furto e PAI sul conducente.

15 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento