Nuovo scioperto dei trasporti a Roma previsto per martedì 31 maggio 2016. L’agitazione avrà una durata di 4 ore, anziché le 24 previste in origine, in virtù dell’ordinanza emanata sabato dal nuovo prefetto di Roma Paola Basilone. Lo stop interesserà i dipendenti ATAC e i relativi mezzi di superficie e metropolitani.

Sciopero dei trasporti a Roma che si svolgerà dalle 8:30 alle 12:30 di martedì 31 maggio 2016. I mezzi del trasporto pubblico a rischio durante la fascia oraria dell’agitazione saranno: autobus, tram, filobus, linee metropolitane e tratte ferroviarie locali quali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Viterbo. A rischio anche l’apertura delle biglietterie.

Durante lo sciopero dei dipendenti ATAC le corse dei mezzi interessanti non verranno garantite dall’azienda di trasporti romana, così come il funzionamento di ascensori, scale mobili e montascale all’interno delle stazioni metro eventualmente rimaste aperte.

A indire lo sciopero le sigle sindacali Orsa TPL, Sul Ct, USB Lavoro privato, Confail e UTL. Alla base dell’agitazione il mancato accordo con i vertici ATAC riguardo l’accordo aziendale. Come ha spiegato Michele Frullo, Unione Sindacale di Base (USB):

Le motivazioni dello sciopero, tra le quali l’accordo sindacale del 17 luglio scorso, sono già state oggetto di numerosi incontri con la dirigenza ATAC senza alcun esito positivo.

La sola proposta dell’Azienda è stata la volontà di istituire un tavolo unitario tra tutte le sigle sindacali per portare avanti il confronto sull’accordo aziendale contestato, sebbene le organizzazioni che hanno proclamato lo sciopero ne chiedano la revoca. Neppure la richiesta di sottoporre l’accordo ad un referendum tra i lavoratori ha trovato accoglimento. Pertanto, ritenendo insoddisfacente la posizione aziendale, le sigle sindacali confermano lo sciopero proclamato il 31 maggio.

30 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento