Nuovo sciopero dei trasporti pubblici a Roma. Mercoledì 13 novembre si fermeranno autobus, metropolitane, tram e filobus della Capitale in concomitanza con l’agitazione indetta dalle sigle sindacali di base CGIL, CISL e UIL. Oltre ai dipendenti ATAC e TPL, interessati anche alcuni mezzi Cotral.

Lo sciopero dei mezzi pubblici a Roma avrà una durata prevista di 4 ore e interesserà la fascia oraria compresa tra le 9 e le 13. A rischio durante l’agitazione anche il normale svolgimento del servizio nelle tratte ferroviarie locali Termini-Giardinetti, Roma-Lido e Roma-Viterbo.

Potranno inoltre registrarsi a partire dalle 13 disservizi ad alcune strutture di ricezione e supporto per i viaggiatori come il call center Roma Infomobilità, i check point per i bus turistici di Laurentina e Aurelia, lo sportello disabili e i centri informazioni di Termini e Fiumicino. Possibili disagi anche per quanto riguarda la possibile astensione del personale addetto al controllo e alle biglietterie.

Lo sciopero indetto da Filt CGIL, Fit CISL, UILtrasporti e UGLtrasporti e la Filt CGIL Roma Est Valle Aniene riguarderà invece i mezzi Cotral, inserendo quindi nella lista dei mezzi “a rischio” anche quelli in servizio sulle linee extraurbane. L’orario sarà lo stesso, dalle 9 alle 13.

L’agitazione del 13 novembre coinvolgerà anche Firenze, Siena, Livorno e Massa Carrara, con diverse modalità di svolgimento nelle varie città. Nel capoluogo lo sciopero è previsto dalle 22 a fine turno, mentre negli altri centri lo stop al servizio sarà dalle 8,30 alle 12,30.

12 novembre 2013
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento