Sciopero dei taxi oggi in tutta Italia, con le maggiori città tra le più colpite dagli effetti dello stop. Particolari disagi sono stati segnalati a Roma, Torino, Milano e Napoli, dove si sono registrati anche alcuni momenti di tensione tra gli scioperanti e i non aderenti all’agitazione.

=> Scopri tutte le novità per quanto riguarda la mobilità sostenibile

Uno sciopero quello dei taxi che ha interessato anche la Capitale, oggi alle prese con le celebrazioni dei 60 anni dai Trattati di Roma. Lo stop è stato deciso da diverse sigle sindacali, ad esclusione di Uritaxi e LegaCoop. I sindacati che hanno optato per lo sciopero hanno così motivato la loro decisione:

Prendiamo atto della buona volontà del governo di ripristinare il rispetto delle regole nel settore contrastando l’abusivismo, ma non ci sono le garanzie per dare tranquillità alla categoria.

Soluzioni alternative per la mobilità

Diverse possono essere le soluzioni alternative per chi vuole spostarsi in città durante l’agitazione nazionale dei tassisti, prevista dalle 8 alle 22 di oggi. La prima è più ovvia quella offerta dai mezzi pubblici, anche se in alcuni casi può rivelarsi meno comoda (soprattutto in caso di spostamento con diversi bagagli o per viaggi intrapresi da portatori di handicap o soggetti con ridotta mobilità).

=> Boom del car sharing, scopri i numeri degli ultimi 6 mesi

Ecco quindi che a queste soluzioni si affiancano i vari servizi di car sharing e car pooling, presenti in diverse città italiane e utilizzate in alcuni casi anche per i collegamenti extraurbani. Attivi a Roma sono ad esempio Enjoy (auto a noleggio targate Trenitalia ed Eni), il cui servizio è disponibile anche a Firenze, Milano, Torino e Catania.

È invece attivo a Roma, Milano, Firenze e Torino il servizio di car sharing di car2go, mentre a Napoli è invece attivo il servizio Amicar Sharing. Presenti in Italia anche servizi di car pooling come quello offerto da BlaBlaCar.

Utile per affrontare giornate in cui la mobilità è a rischio anche la app Urbi, che si occupa di segnalare tutte le possibilità offerte dal muoversi condiviso (car sharing, car pooling, bike sharing ecc.). Il suo utilizzo consente di rintracciare i mezzi in condivisione nelle seguenti città: Bologna; Cagliari; Firenze; Genova; Milano; Palermo; Padova; Parma; Roma; Torino; Venezia.

23 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento