Sciopero nazionale trasporto pubblico 25 ottobre: orari e modalità

Si terrà tra giovedì 25 e venerdì 26 ottobre lo sciopero nazionale del trasporto pubblico indetto contro le disparità sociali e per chiedere l’abolizione del Jobs Act. L’agitazione è stata promossa da un ampio numero di sigle sindacali e coinvolgerà non soltanto i mezzi del TPL, ma anche aerei, treni e trasporto marittimo.

Sciopero nazionale del trasporto pubblico che avrà durata variabile a seconda della tipologia di mezzo coinvolto (aereo, treno, trasporto pubblico locale o servizio marittimo) e delle città coinvolte. Di seguito le indicazioni fornite dalle aziende del TPL in merito alle astensioni in alcune delle principali località italiane:

=> Scopri le alternative al trasporto pubblico per Milano e Roma

Trasporto pubblico locale

  • Roma – Nella Capitale saranno a rischio bus, metropolitana e tram ATAC oltre ai mezzi delle linee periferiche TPL. Potrebbero subire disagi anche gli utilizzatori delle linee ferroviarie locali Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Viterbo. Le aziende al momento non hanno ancora comunicato gli orari dello sciopero e le relative fasce di garanzia.
  • Milano – I mezzi di superficie e metropolitana gestiti da ATM saranno soggetti a diverse limitazioni alla circolazione durante l’agitazione sindacale, che si svolgerà dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.
  • Firenze – Il trasporto pubblico fiorentino gestito da ATAF sarà a rischio dall’inizio del servizio fino alle 6, poi di nuovo dalle 9:15 alle 11:45 e dalle 15:15 fino al termine del turno di lavoro. Fasce di garanzia dalle 6 alle 9 (garantite solo le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle ore 08:59) e dalle 12 alle 15 (corse dei bus con partenza dai capolinea entro le 14:59).
  • Torino e Napoli – Come accade per Roma, anche l’azienda GTT – Gestione Trasporti Torino e la EAV non hanno comunicato eventuali orari e modalità di adesione dei propri lavoratori allo sciopero in programma il 26 ottobre 2018.
  • Bologna e Ferrara – Lo sciopero del 26 ottobre vedrà bus urbani e corriere a rischio a partire dalle 8:30 fino alle 16:30 e dalle 19:30 al termine del servizio.

Aerei, treni e trasporto marittimo

Il trasporto aereo sarà a rischio a partire dalle 00:01 fino alle 24 del 26 ottobre: per informazioni più dettagliate sul proprio volo si consiglia di consultare i siti ufficiali delle compagnie aeree o degli scali interessati per individuare possibili problematiche legate all’agitazione sindacale. Stesso orario valido per gli utilizzatori del trasporto marittimo che intendono recarsi via mare verso le isole maggiori e minori. Per quanto riguarda infine il settore treni (Trenitalia, Italo e Trenord) la circolazione dei convogli sarà a rischio dalle 21 del 25 ottobre alla stessa ora del 26.

22 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento