Sciopero dei mezzi pubblici a Milano e Roma. Nei giorni di martedì 30 settembre nel capoluogo lombardo e di mercoledì 1 ottobre nella Capitale i lavoratori dei locali trasporti bus, metro e tram si fermeranno per due agitazioni sindacali dalla durata estesa.

A Milano lo sciopero ha preso il via alle 8:45 e andrà avanti fino alle 15, mentre nel periodo compreso tra le 15 e le 18 rispetterà una fascia di garanzia a tutela dei pendolari. L’agitazione riprenderà a partire dalle 18 e terminerà alle 19:45. A rischio durante le 8 ore di durata totale tutti i mezzi ATM in circolazione nel capoluogo lombardo i cui lavoratori aderiscono alla sigla Fast Confsal. Notizie in tempo reale sullo stato dei mezzi circolanti possono essere richieste contattando i servizi ATM.

A Roma lo sciopero è invece previsto per il 1 ottobre e avrà una durata di 24 ore. Si parte alle 8:30 con stop ai mezzi pubblici fino alle 17, di nuovo fermi a partire dalle 20 fino alla fine del turno. A rischio i mezzi ATAC e TPL come bus, metropolitane e tram. Previste le fasce di garanzia a tutela dei pendolari da inizio turno fino alle 8:30 e tra le 17 e le 20.

Notizie in tempo reale sulla regolarità del trasporto pubblico capitolino potranno essere richieste alle stesse compagnie. A rischio inoltre anche le ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civita Castellana-Viterbo. Allo sciopero si uniranno anche i mezzi Cotral, nella fascia oraria compresa tra le 11:30 alle 15:30.

Milano: alternative al trasporto pubblico

Malgrado l’assenza di bus, tram e metropolitane è possibile circolare nel territorio milanese nonché all’interno di Area C mediante l’utilizzo di uno dei vari servizi in condivisione presenti nel capoluogo lombardo, come ad esempio il servizio di car pooling BlaBlaCar o le varie possibili opzioni relative al Car Sharing.

Tra i servizi di Car Sharing disponibili a Milano troviamo quelli di Enjoy, Car2go, Twist, mentre si trova a disposizione dei milanesi anche un servizio di Scooter sharing. Possibile alternativa al trasporto pubblico locale anche il servizio di bike sharing “BikeMi”.

Roma: alternative al trasporto pubblico

Le possibilità offerte da Roma Capitale sono in parte simili a quelle garantire dal capoluogo lombardo, tra queste il già citato servizio di car pooling BlaBlaCar.

Anche nella Città Eterna sono attivi i servizi di Car Sharing Enjoy, promosso da Eni e Trenitalia, e Car2go, con il suo recente ampliamento della flotta disponibile.

Disponibile anche a Roma Capitale un servizio di bike sharing, realizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con ATAC.

30 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento