Giornata di sciopero il 27 gennaio per i mezzi pubblici di molte grandi città. Milano, Roma, Bologna, Genova, Napoli e Torino vedranno i lavoratori di autobus, tram e metro incrociare le braccia insieme ai colleghi di aerei, ferrovie e navi. Nel capoluogo lombardo e nella Capitale, per consentire un trasporto veicolare più scorrevole, verranno aperte e si potrà liberamente circolare rispettivamente all’interno dell’Area C e della Ztl.

Diverse le fasce orarie di adesione allo sciopero del trasporto pubblico locale, che ricordiamo si unisce a quelli di scuola, pubblici uffici, sanità e trasporti nazionali aeromarittimi e ferroviari. I treni da ieri sera alle 21 garantiscono solamente le tratte di lunga percorrenza, oltre ai servizi minimi durante le fasce di garanzia (tra le 6 e le 9 e dalle 18 alle 21).

Giornata difficile oggi per Roma: l’agitazione riguarderà in particolare i dipendenti Atac e Cotral, che dalle 8,30 alle 17 costringeranno i romani a ricorrere ad auto e ciclomotori. Dalle 17 alle 20 il servizio dovrebbe tornare regolare per poi riprendere il blocco fino a fine turno. Allo scopo di ridurre il più possibile i disagi per chi avesse necessità di attraversare la città, il sindaco Gianni Alemanno consentirà il libero accesso a tutti i varchi della Ztl. Nella Capitale si svolgerà anche una manifestazione del settore trasporti che partirà da piazza della Repubblica alla volta di piazza San Giovanni.


A Milano analogo provvedimento per il sindaco Giuliano Pisapia, che garantirà il libero accesso all’Area C per ridurre i possibili disagi agli automobilisti milanesi. Il tanto contestato provvedimento verrà messo per oggi da parte, mentre per quanto riguarda lo sciopero del trasporto pubblico, queste saranno le fasce orarie interessate: mezzi fermi dalle 8, 45 alle 15 e dalle 18 a fine turno.

Queste le modalità di astensione dal servizio dei dipendenti del trasporto pubblico locale nelle restanti città:

  • Bologna: dalle 8,30 alle 16,30 per proseguire dalle 19,30 a fine turno;
  • Genova: sciopero di 4 ore, dalle 11 alle 15;
  • Napoli: dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine turno;
  • Torino: dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine turno.

27 gennaio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento