Nel mondo animale il parto è un evento meraviglioso, ma sempre vissuto in solitudine e al riparo da occhi indiscreti. Le future madri solitamente si appartano per affrontare la magia della nascita senza aiuti: una pratica che si distacca in modo netto dal rituale umano. Per questo, quando subentra un intervento esterno da parte di un altro animale, la situazione appare anomala ma al contempo stupefacente. È ciò che è accaduto a due scimmie femmina della specie langur – Semnopithecus o entelli – che si sono ritrovate a collaborare insieme.

La più giovane delle due, 5 anni e mezzo, era entrata in travaglio e pronta per partorire. Ma il percorso si era rivelato faticoso e lento, il piccolo non riusciva a guadagnare la luce. Il formato leggermente più grande del nascituro aveva reso difficoltoso il percorso attraverso il canale genitale. Dopo una lunga serie di manovre autonome, e circa una settantina di contrazioni, è giunta in soccorso una seconda scimmia, improvvisatasi ostetrica per l’occasione.

L’animale, di 14 anni e al suo quinto figlio partorito proprio la mattina stessa, ha subito preso parte all’operazione. Con alcune tecniche di supporto ha liberato il piccolo dallo stallo, per poi consegnarlo alla madre. Questa, un po’ affaticata, ha abbracciato il nuovo nato leccandolo per ripulirlo. La scimmia ostetrica si è quindi fermata in disparte per osservare l’esito positivo della situazione, quindi si è allontanata con discrezione.

Un evento solitamente raro, anche se possibile tra i primati, che ha colpito moltissimo gli studiosi. La possibilità di aver potuto assistere all’occasione, anche se casualmente, ha permesso di documentarla. L’immagine della scimmia ostetrica ricalca una predisposizione professionale tipicamente umana, che un tempo era affidata alla donna più esperta del paese. La pratica messa in atto da due scimmie stupisce e colpisce, per la bellezza dell’evento e per l’empatia collaborativa tra simili.

Ad assistere alla nascita è stato Meng Yao, professore assistente alla Peking University di Pechino, in compagnia di un collega. I due hanno potuto documentare il tutto, mentre conducevano una ricerca sulle scimmie langur presso le Nongguan Hills a Guangxi, Cina.

9 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
BBC
Immagini:
Lascia un commento