La sciatica è un disturbo a carattere infiammatorio che interessa il nervo sciatico. Anche noto come “ischiatico”, questo elemento si estende dalla zona inferiore della schiena, quasi in corrispondenza dei glutei, fino ai piedi. Importante la sua sintomatologia dolorosa, che in alcuni casi risulta limitante per il normale utilizzo degli arti inferiori.

Anche detta sciatalgia, la sciatica può manifestare la sua sintomatologia dolorosa sia a livello locale, bassa regione della schiena o glutei ad esempio, che diffuso lungo la gamba.

Le cause della sciatica possono essere varie e vanno da una errata postura fino alle ernie discali e comprendono anche una vita troppo sedentaria o possibili traumi alle gambe. Alcuni esercizi possono favorire un ritorno al normale stato del nervo, magari integrati da alcuni semplici rimedi naturali.

Esercizi utili in caso di sciatica

Gli esercizi da fare in caso di sciatica hanno generalmente un obiettivo comune: il ripristino delle normali funzionalità del corpo. Questo può avvenire però partendo da principi differenti.

Nel caso del metodo Pilates ad esempio, che combina pratiche Yoga e Do-In, gli esercizi mirano sia a rivitalizzare il corpo che a migliorare la postura dell’individuo e a migliorare il controllo che questi ha del proprio corpo. Utile in questo caso può risultare la posizione “Roll Over”, derivata dalla posizione Yoga “Halasana” e impiegata anche nel possibile trattamento di affezioni dolorose della zona lombare.

Si parte sdraiati con la schiena a terra, il palmo delle mani verso il basso e braccia distese verso le gambe, con quest’ultime allungate, ma tenute in verticale a formare un angolo retto rispetto al pavimento.

Tenendo le mani poggiate a terra si portano le gambe all’indietro fino a superare l’altezza della testa: a quel punto si portano i piedi “a martello” divaricando leggermente gli arti e riportandoli lentamente alla posizione originale, riunendoli non appena di nuovi in verticale.

Molto utile si rivela poi lo stretching così come lo Yoga, alcune posizioni sono particolarmente indicate per la cura della sciatica. Tra queste senz’altro la “Uttanasana”, che pur partendo da una posizione iniziale profondamente differente esercita in maniera analoga alla “Halasana” un allungamento sulla muscolatura inferiore della schiena e su quella delle gambe.

Si parte in piedi con braccia e gambe distese, si portano poi le mani verso terra fino a toccare le punte dei piedi prima e i talloni poi. L’esercizio deve essere svolto molto lentamente, senza strappi e non necessariamente completato come descritto.

Qualora sopraggiungesse il dolore prima di completare l’esercizio è bene fermare il movimento appena dopo l’inizio del dolore, progredendo con la posizione mano a mano che la parte dolorante andrà migliorando il suo stato di salute. Mantenere la “Uttanasana” per 30 secondi svolgendola 5 volte.

Oltre alla “Halasana” e alla “Uttanasana” troviamo la “Baddha Konasana”: si parte in questo caso da seduti, con la schiena ben dritta e le piante dei piedi a contatto tra loro. Si stringeranno gli alluci con le mani e si eserciterà una leggera pressione sui talloni. Posizione da mantenere per circa 1-2 minuti.

Molto utile si rivela infine anche la “Adho Mukha Svanasana”, con posizione di partenza che prevede ginocchia e mani a terra. Sollevare il bacino all’indietro lentamente cercando quanto più possibile di allungare la schiena. La testa dovrà scorrere tra le braccia e le ginocchia resteranno leggermente piegate. Mantenere la posizione alcuni secondi e ritornare senza strappi alla posizione di partenza, ripetendo la pratica 5 volte.

Alcuni rimedi naturali

I rimedi naturali più consigliati per il trattamento della sciatica sono quattro: l’artiglio del diavolo, l’arnica montana, l’argilla verde e il salice bianco. Il primo viene in generale impiegato per il trattamento di affezioni muscolo-scheletriche e si rivela molto utile anche in caso di sciatica. Prestare molta attenzione al rispetto del dosaggio e ai possibili effetti collaterali derivati.

L’arnica montana è un’altra ottima soluzione e può essere utilizzata grazie all’impiego della sua tintura madre al 10-20% per la realizzazione di impacchi.

In alternativa è possibile usare esternamente anche l’argilla verde, la cui preparazione risulta molto semplice: basterà aggiungere alla polvere un quantitativo d’acqua sufficiente a donare una consistenza fangosa per avere il rimedio pronto da spalmare sulla zona dolorante. Lasciare riposare per alcuni minuti e risciacquare con acqua leggermente tiepida.

Il salice bianco svolge infine un’attività simile a quella dell’aspirina, vantando proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antireumatiche. Analogamente deve essere assunto a stomaco pieno e presenta alcune caratteristiche da valutare con attenzione come la sua azione anticoagulante, possibile controindicazione per i soggetti più sensibili. In ogni caso ricordarsi sempre che per qualsiasi dubbio è raccomandato il consulto con il proprio medico curante.

19 giugno 2014
I vostri commenti
ferro remigio, lunedì 7 novembre 2016 alle11:09 ha scritto: rispondi »

Soffro di sciatica sto provando di tutto dalle punture ma risolvo il problema per alcune ore poi il dolore ritorna ,l'unico sollievo e quando vado in bicicletta anche per due o tre ore .che dice peggioro la situazione o mi fa bene andare in bicicletta grazie

mICHELE, lunedì 17 ottobre 2016 alle1:53 ha scritto: rispondi »

non ce la faccio più! Sono 3 notti che non dormo a causa del doore.Ho preso di tutto e di più,niente da fare.Adesso provo a mangiare uno spicchio d'aglio crudo! Aiutatemi! Ciao Michele!

Tatiana, giovedì 7 luglio 2016 alle22:29 ha scritto: rispondi »

Sono molto addolorata nella parte esterna del piede sx sotto la nocetta . Il dolore si estende anche dietro al ginocchio. Cosa posso fare? Grazie

Graziella Fedi, mercoledì 16 settembre 2015 alle17:56 ha scritto: rispondi »

ho sofferto di sciatica e pratico idrobaik va bene per me? grazie

www.amalatuaschiena.it, giovedì 19 giugno 2014 alle21:53 ha scritto: rispondi »

Gli esercizi proposti sono assolutamente controindicati in caso di sciatica! In fase acuta (cioè in presenza di dolore) è necessario evitare la flessione del busto in avanti, che favorisce la compressione sul nervo sciatico. Sono consigliate piuttosto la posizione prona ed i movimenti di estensione della schiena, nel rispetto dei sintomi! E' necessario anche chiarire che Pilates e Yoga non curano il mal di schiena:sono degli ottimi metodi per favorire il benessere della schiena ma in assenza di problematiche specifiche! In caso di dolore occorre rivolgersi ad un fisioterapista specializzato!

Lascia un commento