Scegliere un’auto ibrida

La tecnologia ha fatto passi da gigante anche in campo automobilistico, al punto che i costruttori stanno investendo parecchie risorse nello sviluppo di motori alternativi con risultati interessanti. È il caso delle auto ibride, in cui accanto a un propulsore tradizionale (solitamente a benzina) se ne affianca uno elettrico. Ad avvantaggiarsene non solo il portafoglio, ma anche l’ambiente in cui si vive anche se tale “dualismo” è conveniente in alcuni casi ma inutile – quando non controproducente – in altri.

Come funziona un’auto ibrida

Ormai tutte le Case auto hanno in listino o hanno in progetto un’auto ibrida, fatta con lo scopo principale di diminuire il consumo di carburante. Come funziona? Alle basse velocità (solitamente sotto i 20 km/h) è il motore elettrico a muovere il veicolo mentre appena si supera questo limite entra in funzione il tradizionale propulsore a combustione che, oltre ad agire sulle ruote, serve anche per ricaricare la batteria. Tale batteria, però, non esaurisce le sue funzioni alle basse andature: può succedere che in caso di improvvisa accelerazione, la batteria entri automaticamente in funzione agendo sulle ruote, dando una spinta maggiore al veicolo.

Mentre questo sistema è conveniente per chi utilizza l’auto in ambito urbano – quando la velocità media è ridotta e ci si ferma diverse volte – lo è molto meno in autostrada o sulle strade a scorrimento veloce, dove la batteria elettrica non interviene mai e rappresenta solo un peso aggiuntivo di diverse decine (se non centinaia) di chili.

Case automobilistiche che producono ibride

Toyota fu tra i primi costruttori a lanciare sul mercato un’auto ibrida: la Prius, in commercio dal 1997, è oggi la vettura più venduta in Giappone e sta scalando le classifiche di Stati Uniti ed Europa a un prezzo base che, in Italia, è stato fissato in 27.500 euro chiavi in mano. Consumo medio dichiarato dalla Casa: meno di 4 litri per 100 km, vale a dire circa 25 km con un litro di benzina. C’è poi una nuova versione – che rappresenta il futuro – costituito dall’ibrido plug-in, presente anche su altre auto: in questo caso, la batteria elettrica viene caricata da una presa di corrente e dispone di una maggiore autonomia di percorrenza (circa 20 km) in modalità elettrica, con conseguente risparmio di carburante e di emissioni di CO2. Tempo di ricarica: circa 100 minuti.

La Casa nipponica ha venduto nel mondo un totale di 3 milioni di veicoli con questo sistema di propulsione “combinato” benzina-emissioni zero.

Qui di seguito, ecco un elenco di auto ibride attualmente in commercio in Italia.

  • Toyota Prius Hybrid – consumo da 3,90 l x 100 km, prezzo da 27.500 €;
  • Toyota Auris Hybrid – consumo da 3,80 l x 100 km, prezzo da 22.500 €;
  • Peugeot 3008 Hybrid4 – trazione integrale, consumo da 3,8 l x 100 km, da 35.000 €;
  • Lexus CT 200h Hybrid – consumo da 3,80 l x 100 km, prezzo da 29.900 €;
  • Audi Q5 Hybrid – consumo 6,9 l x 100 km, prezzo da 57.500 €;
  • Volkswagen Touareg Hybrid – consumo 8,2 l x 100 km, prezzo da 75.800 €;
  • Porsche Cayenne Hybrid – consumo 8,2 l x 100 km, prezzo base da 84.413 €;
  • Honda Jazz Hybrid  – consumo 4,5 l x 100 km, prezzo da 19.000 €;
  • Honda Civic Hybrid – consumo 5,2 l x 100 km, prezzo da 24.900 €;
  • Honda Insight Hybrid consumo 4,3 l x 100 km, prezzo da 23.950 €;
  • Bmw Active Hybrid 5, consumo 6,4 l x 100 km. Prezzo da 64.500 €;
  • Bmw Active Hybrid 7, consumo 6,8 l x 100 km. Prezzo: 107.450 €;
  • Chevrolet Volt – consumo 1,2 l x 100 km, prezzo da 43.350 €;
  • Opel Ampera – consumo 1,2 l x 100 km, prezzo da 45.500 €;
  • Lexus Infiniti M35h Hybrid – consumo 5,7 l x 100 km, prezzo 59.200 € (in modalità solo elettrica fino a 80 km/h);
  • Lexus GS450 hybrid, consumo 5,9 l x 100 km, prezzo: da 58.000 €;
  • Lexus LS600 hybrid, consumo 9,3 l x 100 km; da 110.000 mila €;
  • Lexus RX450 hybrid, consumo 6 l x 100 km, prezzo: da 55.800 €;
  • Mercedes Classe S 400 Hybrid, consumo 7,9 l x 100 km; prezzo: 97.679 €;
  • Porsche Panamera S Hybrid, consumo 7,1 l x 100 km, a partire da 110.199 €;
  • Peugeot RCZ Hybrid 4 – consumo 3,7 l di gasolio x 100 km; prezzo non ancora disponibile;
  • Toyota Prius plugin – consumo 2,1 km/l, prezzo: 39.600 €;
  • Volvo V60 plugin – consumo 1,9 l x 100 km, prezzo: 57.000 €;
  • Audi A8 Hybrid – consumo 6,3 l x 100 km, prezzo indicativo 86.200 €;
  • Toyota Yaris Hybrid Lounge – consumo 3,5 l x 100 km, prezzo da 17.800 €;
  • Peugeot 508 Rxh, consumo 3,6 l x 100 km, prezzo: 37.950 €;
  • Citroen DS5 Hybrid4 – consumo 3,8 l x 100 km, prezzo: da 37.350 €.

26 ottobre 2012
Lascia un commento