Ogni progetto di cucito che si rispetti crea un avanzo di stoffa, tagli strani, irregolari e non sufficienti a creare qualcos’altro di grande. Ma quando gli scampoli si accumulano qualcosa si può sempre ricreare, e perché no farne un regalo per la mamma.

  • Patchwork irregolare
    Il patchwork è un’arte regolare che richiede moltissima pazienza. Ma che può diventare completamente folle e creativo: cucendo scampoli di ogni forma e colore insieme, piatto su piatto, si creerà spontaneamente un disegno astratto, perfetto per essere cucito su una coperta di pile e farne una trapunta adatta alle sere sul divano o ai picnic al parco;
  • Bandierine e festoni decorativi
    Da pezzi piuttosto grandi potete ritagliare triangoli isosceli, metterli dritto con dritto e cucirli insieme, rivoltarli e unirli tutti in un lungo festone dal sapore vintage con un nastro di sbieco.Sono molto carini per decorare l’area sopra la tavola, al chiuso o all’aperto, dove festeggerete la mamma;
  • Sacchettini officinali
    Non c’è scampolo da cui non riesca un sacchettino! Tagliatene un rettangolo, chiudetelo a metà e cucite due lati lasciando un’apertura, orlate l’apertura in modo che sia poi possibile far passare un nastrino, rivoltate il tutto, tagliate un angolino dell’orlo dell’apertura, con una spilla da balia aiutatevi a far passare un nastro di raso per poter chiudere il sacchetto, riempitelo di lavanda essiccata ed ecco un ottimo profumatore per armadi e cassetti. Oppure, cucendo tutte le aperture dopo aver riempito il sacchetto di noccioli di ciliegia, di sale grosso o di riso, avrete dei sacchettini pronti da scaldare per curare i dolori articolari;
  • Sacchettini portaoggetti
    Allo stesso modo potete creare sacchettini di varie dimensioni, se poi aggiungerete una chiusura a bottone o a zip avrete un pratico portamonete o porta oggetti o porta cellulare. Sempre utile per tutte le piccole cose che di solito si disperdono nella borsa di mamma… che assomiglia sempre più alla borsa di Mary Poppins;
  • Puntaspilli a zucca
    Se la mamma cuce un puntaspilli è sempre utile. Prendete un rettangolo di stoffa, piegatelo a metà sul lato corto, cucite le due estremità corte insieme, imbastite velocemente una delle due aperture, tirate il filo per far arricciare la stoffa, rigirate il tutto, riempite il puntaspilli con imbottitura (o con altra stoffa avanzata, troppo piccola per farci altro), imbastite l’apertura rimasta, arricciatela, rivoltate l’eccesso di stoffa all’interno del foro rimasto e chiudete il tutto cucendo un bottone sul foro, attraverso tutta l’imbottitura. Se volete potete far passare del filo dall’esterno del cilindro, sempre attraverso l’imbottitura, per ottenere un effetto fiore/zucca;
  • Pupazzetti
    Per un progetto che stimoli la creatività, da fare anche con i bambini, prendete gli scampoli avanzati dalle forme più strambe, cercate di vederci una forma da mostriciattolo, decidete dove andranno occhi e bocca (da realizzare con bottoni, altri pezzi di stoffa o semplicemente disegnandoli), cucite in modo che sia possibile imbottirli e usate altri scampoli come imbottitura;
  • Fiori di stoffa
    È sempre possibile ricavare dei fiori decorativi dagli scampoli di stoffa. Prendete una striscia di stoffa piuttosto lunga, imbastite a punti abbastanza larghi (per avere un centro stretto, punti ravvicinati per avere un centro più largo), fissate un’estremità del filo e poi tirate dall’altra per arricciare la stoffa. Girate il nastro arricciato così ottenuto su se stesso ed ecco un fiore.Dalle stoffe sintetiche leggere e sottili potete invece ricavare dei dischi, non troppo regolari, di diverse dimensioni, da impilare uno sull’altro e fissare al centro con un bottone o qualche perlina decorativa.

    Se avete più manualità con la stoffa o semplicemente più pazienza, potrete creare i petali uno a uno e disporli insieme come preferite.

    Divertitevi insomma a sperimentare con consistenze e pesi delle varie stoffe. Con i fiori ottenuti potrete decorare molte cose, farne festoni, bouquet, spille e qualsiasi altro bijoux di recupero;

  • Cuscini per animali
    Se gli scampoli sono grandi o se il vostro patchwork creativo non è grande abbastanza per farne un quilt, potete sempre creare un cuscino colorato per l’animaletto di casa;
  • Copri barattolo
    Per aggiungere un tocco speciale alle conserve fatte incasa, soprattutto se da regalare, potete ritagliare un disco di stoffa che sia da due a quattro cm più largo del coperchio che dovrà ricoprire. Centrate il disco sul barattolo e fissatelo con un elastico o un nastrino;
  • Fairy skirt
    Se infine volete dare fondo alla creatività, allo scatolone degli scampoli e avete un gusto un po’ eccentrico in fatto di abbigliamento, potete realizzare una fairy skirt, una gonna delle fate: prendete una gonna liscia, normalissima, pure un po’ noiosa (magari riciclando un vecchio abitino estivo che non mettete più, tagliatene la parte superiore e aggiungete una coulisse) e poi attaccate, partendo dal basso, vari pezzi di stoffa, più o meno lunghi, più o meno regolari, fino ad arrivare in vita.Più i pezzi che attaccate saranno diversi fra loro per forma, dimensione, consistenza e colore, più l’effetto eccentrico sarà accentuato.

1 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Ricicli creativo stoffe, giovedì 28 agosto 2014 alle23:12 ha scritto: rispondi »

Idee molto interessanti e semplici

Edvige, domenica 27 ottobre 2013 alle8:40 ha scritto: rispondi »

Grandissime soddisfazioni !!

Lascia un commento