Una sauna al giorno aiuta a ridurre di due terzi il rischio di sviluppare l’Alzheimer o un’altra forma di demenza. Ad affermarlo i ricercatori della University of Eastern Finland, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista Age and Ageing.

=> Scopri i benefici del caffè contro la demenza

La correlazione tra sauna e prevenzione del rischio Alzheimer e demenza è frutto di uno studio della durata di 20 anni, il Kuopio Ischaemic Heart Disease Risk Factor Study (KIHD), che ha visto il coinvolgimento di circa 2000 individui di mezza età.

A seconda della frequenza con cui svolgevano tale pratica i partecipanti sono stati suddivisi in 3 gruppi: chi frequentava una volta a settimana, chi 2 o 3 volte settimanali e chi dalle 4 alle 7 volte.

=> Leggi i benefici dell’esercizio fisico nel prevenire la demenza

È risultato un rapporto di correlazione, spiegano i ricercatori, tra la frequentazione della sauna e la riduzione del rischio di sviluppare demenza e Alzheimer: chi frequentava dalle 4 alle 7 volte settimanali ha manifestato una propensione di sviluppare demenza inferiore del 66% rispetto a coloro che si recavano in sauna una sola volta a settimana; rischio ridotto del 65% per quanto riguarda l’Alzheimer.

I benefici del frequentare abitualmente una sauna non ricadrebbero soltanto sul cervello e la memoria, ma sembra interessino anche il benessere del cuore.

Come indicato dagli stessi ricercatori, frequentare una sauna riduce in maniera sensibile il rischio di attacco cardiaco, di morte per problemi cardiovascolari, come quello di mortalità in generale.

20 dicembre 2016
Fonte:
Lascia un commento