La sauna potrebbe essere considerata un vero rimedio naturale per abbassare la pressione sanguigna. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Finlandia Orientale, che sostengono che gli uomini che si dedicano quattro volte alla settimana alla sauna avrebbero la possibilità di ridurre del 46% il rischio di ipertensione.

Gli studiosi ritengono che il vapore della sauna aiuti a dilatare i vasi sanguigni e sia un vero e proprio toccasana contro lo stress. Quindi proprio la sauna rappresenterebbe un modo alternativo di abbassare la pressione del sangue e di ridurre il pericolo di incorrere in malattie cardiache. Spesso ai pazienti che soffrono di ipertensione viene consigliato di adottare una dieta più sana e di praticare con regolarità l’esercizio fisico.

=> Scopri i benefici della sauna contro Alzheimer e demenza

I nuovi risultati della ricerca, che sono stati pubblicati sull’American Journal of Hypertension, suggeriscono un nuovo strumento di prevenzione. Lo studio ha coinvolto più di 1600 uomini di mezza età. Tutti soffrivano di ipertensione. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi. Il primo si dedicava alla sauna una volta alla settimana, il secondo due o tre volte, il terzo da quattro a sette volte.

=> Leggi come la sauna può ridurre il rischio di infarto

I volontari sono stati osservati nel corso di 22 anni e i risultati hanno evidenziato che il rischio di pressione alta diminuiva in base a quante volte veniva frequentata la sauna. Gli esperti hanno spiegato che la sauna è capace di migliorare anche la funzione dello strato interno dei vasi sanguigni, con effetti benefici e salutari, che si aggiungono al rilassamento complessivo del corpo e della mente.

Sono sempre più le ricerche che insistono sull’efficacia della sauna, come quella dello stesso team di ricercatori finlandesi, che lo scorso anno ha trovato un legame tra il frequentare spesso i bagni di vapore e un rischio minore di incorrere nella demenza.

2 ottobre 2017
Lascia un commento