Chi l’ha detto che mangiare vegano comporta delle rinunce? Gli ingredienti che possono essere utilizzati sono moltissimi e si può scatenare la fantasia su ricette dai sapori e dalle consistenze insolite e uniche. Lo ha fatto anche Paola Maugeri, giornalista, conduttrice, scrittrice ed esperta di alimentazione vegana, che presenterà domenica 13 settembre al SANA (Salone internazionale del biologico e del naturale) di Bologna la nuova linea di tramezzini biovegani che ha ideato insieme a Con.Bio.

Paola Maugeri si è letteralmente presentata all’azienda, leader non solo nella produzione alimentare, ma anche in ricerca e sviluppo, con le sue idee, mossa dalla consapevolezza che nel mercato mancavano prodotti per il pranzo veloce di chi va di fretta, ma non di meno vuole essere attento alla propria salute e alla filiera dei prodotti che acquista.

Ecco che le sue ricette, dopo lo studio di un anno, sono diventate farcitura per un pane realizzato con farina semi-integrale e lievitato naturalmente con lievito madre. Seitan, tofu, pomodori secchi, capperi, crema di borlotti, cetrioli e maionese vegana sono gli ingredienti usati in questo pasto veloce e sano. Tutto ovviamente certificato lungo l’intera filiera.

Quindi anche coi tempi che impone ormai la vita quotidiana è possibile dedicarsi all’informazione riguardo quello che si mangia, per arrivare ad un consumo più consapevole. Lo sostiene anche Paola Maugeri, vegetariana da 34 anni e vegana da 17:

Noi siamo quello che mangiamo, siamo cibo metabolizzato, il cibo si trasforma in noi e noi ci trasformiamo nel cibo che mangiamo, eppure in pochi andiamo a fare la spesa o ordiniamo al ristorante con questi pensieri in testa.

Presto questi tramezzini saranno disponibili nei normali supermercati, a disposizione sia di chi è vegano, che ora troverà maggiore varietà di prodotto, sia di chi non ha ancora abbracciato questa scelta, ma è curioso e conosce il valore del cibo biologico e sostenibile.

11 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
AGI
Lascia un commento