Si rinnova anche nel 2015 l’appuntamento con il SANA – Salone Internazionale del Biologico e del Naturale. La manifestazione si svolgerà dal 12 al 15 settembre, come di consueto nello scenario offerto dai padiglioni di BolognaFiere. Previste alcune importanti novità, a cominciare dal collegamento con il Padiglione della Biodiversità allestito presso Expo 2015.

Proprio dal Padiglione della Biodiversità organizzato da BolognaFiere a Expo 2015 arriverà una forte spinta al dibattito internazionale sull’alimentazione, sul cibo e sulla sostenibilità. Temi che godranno al SANA di un’ampia attenzione da parte anche dei protagonisti esteri del settore del biologico grazie a un ulteriore incremento della presenza di espositori (+25% rispetto all’edizione 2014) e un’aumentata presenza di “buyer internazionali” (+45%). Saranno inoltre presenti agli incontri B2B organizzati presso il “Buyer Lounge” le delegazioni di 21 Paesi tra cui Gran Bretagna, Francia, USA, Cina, Germania, Russia, Giappone, Austria, Olanda, Belgio, Danimarca e Svezia.

Tra i molti eventi previsti per questo SANA 2015 alcuni dei più rilevanti sono in programma proprio per la giornata inaugurale del 12 settembre, durante la quale il vice ministro alle politiche agricole alimentari e forestali Andrea Olivero presenterà il nuovo “Piano Strategico per lo sviluppo del settore biologico in Italia”. Un documento redatto anche grazie ai contributi offerti dal Forum internazionale presso Expo Milano.

Sempre il 12 settembre è prevista la sessione conclusiva della Conferenza internazionale di IFOAM Agribio Mediterraneo, al via venerdì 11 a Vignola in Provincia di Modena, durante la quale si riuniranno le realtà che compongono l’eterogeneo panorama mediterraneo al fine di mettere a punto un “progetto integrato di sviluppo” che coinvolga i Paesi del Mediterraneo.

Il collegamento con Expo 2015 offrirà un solido punto di partenza a questa nuova edizione del Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, da cui procedere per sottolineare l’importante ruolo strategico rivestito dal settore. In Italia e all’estero, come ha sottolineato Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere:

Da EXPO a SANA e da SANA a EXPO è il percorso che il bio e il naturale italiano e internazionale stanno compiendo e vivendo nell’anno dell’Esposizione Universale. Giocare da protagonisti a Expo 2015 è stato per SANA e per BolognaFiere e per tutto il settore del bio e del naturale un’occasione importante per sottolineare il ruolo strategico che questo comparto riveste in Italia e all’estero e per mettere al centro del grande dibattito internazionale l’agricoltura sostenibile e la produzione bio e naturale.

L’edizione 2015 di SANA ha un ruolo molto rilevante per tutte le aziende, gli operatori, i visitatori perché da questi giorni intensi verranno perfezionati i contributi che confluiranno, attraverso il Forum Internazionale del Biologico, nella Carta di Milano, il documento che EXPO lascia alle nuove generazioni. Nel documento che rappresenta l’anima di EXPO il bio deve avere uno spazio importante. Questo perché l’agricoltura bio che tutela la fertilità della terra, l’ambiente, la biodiversità e le economia locali rappresenta un modello in grado di rispondere al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

9 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento