Manca davvero pochissimo a San Valentino, la festa degli innamorati nota e celebrata in quasi tutto il mondo. La data del 14 febbraio, e la conseguente festività, pesca nel periodo medievale, divenendo una ricorrenza per scambiarsi doni e messaggi sentimentali. Lo consegna delle classiche valentine – bigliettini romantici in prevalenza sagomati a forma di cuore – divenne maggiormente diffusa con la produzione industriale, trovando grandissima commercializzazione e maggiore emulazione nel mondo anglosassone, luogo di origine dell’usanza. Ma la festività con il tempo ha trovato collocazione anche nello scambio di piccoli pensieri e doni, fino alla preparazione di cene casalinghe romantiche o piccanti. Con relativa creazione di pietanze golose e seducenti, utili a dimostrare amore ma anche a risvegliare l’eros.

=> Scopri i dolci di San Valentino


Tra i simboli maggiori di San Valentino possiamo trovare il cioccolato, in ogni sua variante e forma. Dal cioccolatino in scatola, al dolcetto, dai pupazzi sagomati alle torte, senza dimenticare la più golosa di tutte le ricette: la glassa. Cover classica per dolci e prodotti golosi, la glassa può risultare malleabile e opaca come una sorta di sfoglia da stendere, oppure liquida o colante da spalmare con una spatola. Tendenzialmente, si tratta di prodotti a base di zucchero che possono contemplare una parte liquida che serve ad allungare maggiormente il composto, come ad esempio liquore, succo di frutta, gelatina e ovviamente acqua. La variante al cioccolato è sicuramente la più amata e diffusa, maggiormente praticabile in versione liquida, che trova la sua massima espressione nella copertura della torta Sacher.

Glassa al cioccolato, ricetta

Nota anche come ghiaccia, la glassa ha un posto speciale nel gruppo delle ricette base da fare proprie, per rendere l’arte culinaria e dolciaria qualcosa di goloso e magico. La parte decorativa di un dolce rientra nella categoria trucchi e capacità artistiche, utili a trasformare un dolce classico in una mini opera d’arte. La glassa al cioccolato non si ottiene semplicemente fondendo il cioccolato a bagnomaria, ma nasce dall’unione di più elementi che rendono il risultato finale liquido e facile da stendere. Una sorta di mantello vellutato che abbraccerà il dolce senza soffocarlo ma permettendo di affettarlo, mantenendo inalterata la sua morbidezza. L’ideale è quello di creare una torta a più strati, magari di pan di Spagna con multifarcia e un goccio di liquore, possibilmente sagomandola con uno stampo maxi a forma di cuore. Per la preparazione della glassa, invece, basta seguire questi semplici e facili passaggi.

=> Scopri la torta a cuore di San Valentino


Ingredienti:

  • 100 grammi di cioccolato fondente;
  • 80 grammi di zucchero (eventualmente di canna);
  • 1 bicchiere d’acqua.

Versate in una pentola antiaderente lo zucchero con l’acqua e, mescolando su fiamma dolce, portate a ebollizione fino a creare una sostanza liquida pari allo sciroppo. Sopra un tagliere spezzettate la barretta di cioccolato fondente e versate il tutto nella pentola, continuando a mescere con cura e attenzione. Il composto dovrà amalgamarsi rimanendo denso ma liquido. Spegnete dopo circa quindi minuti e lasciare raffreddare per qualche minuto. Disponete il dolce sopra la classica griglia, coprendo il piano sottostante con carta da forno o carta alluminio, quindi stendete la glassa facendola colare direttamente. Aiutatevi con una spatola per dolci per uniformare. Decorate a piacere con granella e scaglie di cioccolato bianco. La preparazione della glassa può cambiare in base all’uso e può prevedere la presenza di altri ingredienti, con o senza cioccolato, come la panna liquida fresca, l’albume e burro. Può impreziosire torte ma anche biscotti, croccanti e ovviamente cupcakes.

Glassa da stendere

La glassa può risultare anche non liquida e, quindi, pari a un impasto da modellare, sia da stendere con il matterello che da lavorare con le dita. Così a creare strati da porre sopra il dolce, livellare con coltelli e dita e completare con decori floreali, personaggi ed elementi decorativi. Può comprendere il cioccolato come ingrediente centrale, oltre allo zucchero sotto forma di sciroppo. Solitamente la glassa da stendere è facilmente reperibile in commercio già pronta da modellare, perché la preparazione è un po’ più lunga, a partire dalla temperatura di bollitura dello zucchero, quindi alla stesura della stessa con un movimento praticato a ripetizione, utile ad ammorbidirla e renderla uniforme e liscia.

13 febbraio 2017
Lascia un commento