La festa di San Valentino è ormai alle porte e, come tradizione, la gran parte degli innamorati si lancerà in una romantica cena. Perché non approfittare dell’occasione, tuttavia, per provare alcune specialità della cucina vegana, grazie a cibi ottimi per la salute e rinvigorenti per la passione? Sono molti, infatti, gli ingredienti vegetali che possono essere impiegati come veri e propri afrodisiaci, pronti a rafforzare l’intesa, nonché a regalare un’intimità davvero con i fiocchi.

La dieta vegana è sempre più popolare, si tratti di motivazioni etiche oppure connesse al benessere, e questo San Valentino 2017 non fa di certo eccezione. Di seguito, tutte le idee per un menu completo vegano e per una cena davvero speciale, approfittando di ingredienti amici della coppia come l’avocado, la patata e il peperoncino.

Antipasti

L’antipasto è uno dei momenti più delicati della cena, poiché deve stuzzicare il palato senza appesantirlo, nonché anticipare il gusto delle restanti portate. Per ottenere il massimo del successo, l’ingrediente principe non può che essere l’avocado: questo frutto, dall’elevato contenuto calorico, è infatti considerato uno dei più potenti afrodiasiaci. Sia per ragioni legate alla cultura e alla tradizione, poiché sin dai tempi degli aztechi è considerato simbolo della fertilità e dell’eros, che per alcune delle sue proprietà nutritive. L’elevato contenuto in carboidrati garantisce un rapido apporto di energie, perfette per migliorare le performance, mentre la presenza di buoni quantitativi di potassio ha un effetto rinvigorente, anche a livello di circolazione sanguigna.

=> Scopri le proprietà benefiche dell’avocado


Tra le varie alternative, due si rivelano particolarmente interessanti:

  • Pinzimonio in salsa d’avocado;
  • Cuori di toast all’avocado.

La prima ricetta, di facilissima realizzazione, è moderna e attuale, poiché attinge a piene mani nell’universo del finger food, una delle tendenze più gettonate in ambito enogastromico. Realizzare il pinzimonio è molto semplice: dopo aver sbucciato un avocado, è sufficiente schiacciarne la polpa con l’ausilio di un cucchiaio, quindi unire in una ciotolina – meglio se a forma di cuore – due cucchiai di olio extravergine d’oliva, un limone e, in caso si desiderasse una salsa molto cremosa, un cucchiaio di yogurt di soia o di riso. Si può quindi abbinare alla verdura preferita, come carote, finocchi e gambi di sedano.

Il toast all’avocado è uno dei piatti che più ha spopolato nel 2016 e, non ultimo, la sua preparazione è davvero semplice. Basta scegliere la tipologia di pane preferito, meglio se integrale, e tagliarlo a forma di cuore, fino a ottenere una base simile alla classica bruschetta. Si completa quindi con polpa di avocado tagliata a pezzi, pomodorini freschi o sott’olio secondo le preferenze, nonché un filo d’olio extravergine d’oliva e dell’origano.

Primo e secondo

Per una cena di San Valentino davvero di successo, bisogna prestare particolare attenzione ai primi e ai secondi. Le portate dovranno infatti essere gustose e invitanti, eppure non dovranno appesantire la digestione, per non compromettere la passione a fine serata. Anche in questo caso, protagonista potrà essere sempre l’avocado, ma anche la patata e il peperoncino: quest’ultimo, in particolare, può incidere in modo determinante sulla performance, poiché capace di migliorare la circolazione sanguigna. Di seguito, due proposte:

  • Primo: penne all’avocado;
  • Secondo: patate della passione con peperoncino.

Per il primo, si dovrà realizzare una salsa che servirà per aromatizzare la pasta, sminuzzando in un mixer mezzo avocado tagliato a pezzi, due foglie di basilico, circa 30 grammi di tofu, una manciata di pinoli e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Si procede quindi alla cottura della pasta – meglio se originale, come di riso o di quinoa – e quindi si condisce il tutto, lasciando riposare qualche minuto affinché il calore della pasta permetta al condimento di penetrare al meglio nelle penne.

=> Scopri perché l’avocado migliora il sesso


Per il secondo, invece, si sbucciano sei patate e le si taglia a pezzetti, per poi lessarle in acqua salata per circa cinque minuti. Dopo averle scolate, si adagiano su una teglia on un lieve fondo di olio extravergine d’oliva, a cui aggiungere mezzo cucchiaio di peperoncino rosso, ma anche paprica se lo si desidera, per un cottura in forno di circa 40 minuti. Quando pronte, le patate potranno essere rifinite con del coriandolo tritato o, ancora, pepe rosso o nero.

Dolce

Protagonista del dolce di San Valentino non può che essere il cacao, un’ingrediente da sempre connesso al romanticismo e alla passione, poiché capace di stimolare non solo il rilascio di serotonina, ma anche dell’ossitocina: l’ormone dell’amore. E perché non approfittare di un’occasione così importante, per sperimentare con l’alimentazione crudista? Si tratta di un tipo di cucina che non prevede la cottura degli alimenti ad alta temperatura, bensì a un massimo di circa 40 gradi, per mantenerne intatte tutte le proprietà nutritive. Molte vitamine contenute in verdura e frutta, ad esempio, sono termolabili e proprio con la cottura vengono dissolte.

Per la festa degli innamorati la ricetta perfetta è quella di irresistibili biscotti a forma di cuore, davvero semplici da realizzare. In un mixer si inseriscono una tazza da tè di noci e di datteri, quindi un cucchiaino di estratto alla vaniglia, due cucchiai di cacao in polvere e un paio di cucchiai di farina di cocco. Quando il composto sarà completamente sminuzzato, si realizza con le mani un impasto compatto, da lasciare riposare una decina di minuti. Lo si stende con l’aiuto di un matterello e si ricavano, poi, dei biscottini a forma di cuore. Questi andranno adagiati delicatamente su un vassoio, da riporre in frigorifero per una quindicina di minuti, dopodiché li si completa con del dolce sciroppo d’agave o, ancora, con del cocco in scaglie.

12 febbraio 2017
Lascia un commento