Una singolare e inconsueta esperienza, quella vissuta da una volpe di giovanissima età ritrovata con la testa incastrata in una ruota di un camper. La piccola, forse alla ricerca di cibo o perché particolarmente curiosa, si è spinta in una zona isolata nei pressi di Hounslow, a ovest di Londra. Non è chiara la dinamica dei fatti, ma al momento del ritrovamento la volpe è stata soccorsa con il capo incastrato in una vecchia ruota da camper abbandonata. Il personale della RSPCA si è subito preso cura di lei, in un primo momento cospargendole il capo con olio di oliva per favorire l’estrazione. Ma la resistenza del vecchio cerchione e la testa particolarmente gonfia hanno convinto lo stava ad agire tagliando la trappola.

Lo staff è certo che la piccola, di soli 7 mesi, fosse bloccata con la testa nel cerchione da più di una notte. A riconferma del tutto il capo è apparso molto gonfio e la volpe è risultata piuttosto docile, ormai stremata da tutti i tentativi da lei messi in atto per liberarsi ma senza successo. La presenza di graffi e morsi di cane sul suo corpo fanno pensare che fosse in fuga da una battuta di caccia, finendo probabilmente per sbaglio con il capo incastrato. Oppure che la posizione di privazione di libertà abbia facilitato l’attacco da parte di qualche cane di passaggio.

Di sicuro la piccola sarebbe morta di fame se un compassionevole passante non avesse avvisato l’associazione RSPCA e non fosse stata caricata in auto e condotta dal veterinario. La procedura di liberazione è risultata quindi piuttosto lunga, nonostante l’uso dell’olio e del sapone. Ma ora, dopo un recupero perfetto e delle ottime cure, la giovane cucciola di volpe si è perfettamente ristabilita ed è stata reinserita in natura come da prassi.

11 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento