Non trova freno la mania estiva per Pokémon GO, il videogioco mobile che permette di inseguire e catturare animaletti in pixel tramite la realtà aumentata. E, ancora una volta, l’applicazione è stata utile per portare in salvo un animale reale in difficoltà. Dopo le storie relative a cani, gatti e criceti salvati dai giocatori, arriva la notizia del recupero di una mucca rimasta con la testa bloccata in una recinzione.

Il tutto accade nei pressi di Manchester, nel Regno Unito, dove un giocatore di Pokémon GO ha fatto una scoperta singolare, nel tentativo di catturare il suo Pokémon preferito. Mentre perlustrava il Wythenshawe Park alla ricerca di quadrupedi virtuali, si è imbattuto in una mucca solitaria in difficoltà. Il bovino, infatti, si trovava con il muso incastrato in una struttura di legno, una sorta di recinzione.

La mucca, pronta a dimenarsi pur di trovare una via d’uscita, è stata recuperata grazie all’intervento della RSPCA e dei vigili del fuoco del Greater Manchester Fire and Rescue Service. Allertati dal giocatore, i soccorritori hanno liberato il bovino dalla sua prigione improvvisata: sebbene lo spazio fosse sufficiente affinché l’animale potesse estrarre il muso in modo autonomo, il terreno bagnato e scivoloso non permetteva all’erbivoro di poter far forza sulle proprie zampe, lasciandolo così senza via d’uscita.

Pare che provvidenziale sia stata la passione per Pikachu. Il giocatore, infatti, ha svelato come si trovasse nel parco per caso fortuito, poiché aveva appreso come in quest’area verde vi fossero moltissimi Pikachu. L’uomo non si sarebbe mai recato in zona, per giunta di sera, altrimenti. Così come già anticipato, sono molte le notizie quotidiane sul conto di Pokémon GO e sulla sua capacità di permettere, per via indiretta, il salvataggio di animali. Spingendo persone anche in luoghi abbastanza remoti, l’applicazione ha consentito l’avvistamento di animali in difficoltà che, forse, diversamente non sarebbero stati trovati.

1 agosto 2016
Fonte:
ITV
Lascia un commento