Allerta diffusa dal Ministero della Salute per dei salumi contaminati. Secondo i dati raccolti sarebbero 13 le persone colpite negli ultimi mesi dal germe Listeria monocytogenes, due delle quali risultano decedute nel mese di agosto 2015. Sotto accusa è ora un salumificio situato nelle Marche, come riportato dall’avviso pubblicato sul sito ministeriale.

L’allerta è scattata sia nelle Marche che in Umbria, dove sembra vi siano stati alcuni ulteriori casi di intossicazione legata alla Listeria. Dopo accurate analisi svolte nei mesi scorsi il Ministero della Salute ha individuato tracce di contaminazione nella “Coppa di Testa” prodotta dal Salumificio Monsano srl di Monsano, Provincia di Ancona. Come riportato nell’avviso:

In relazione a casi di Listeriosi umana avvenuti nelle Regioni Marche e Umbria, causati dallo stesso ceppo di Listeria monocytogenes riscontrata su un successivo campione di alimento sospetto, si avvisano i consumatori che il prodotto denominato “Coppa di Testa” lotto n. 51209 con scadenza 09/01/2016, della ditta Salumificio Monsano srl sito in via Toscana n.27, Monsano (AN) (CE IT 1523 L) è risultato contaminato.

Sopralluoghi nello stabilimento dell’azienda anconetana hanno portato al fermo, di tutte le attività di produzione e della vendita di tutti i prodotti, a scopo precauzionale anche di quelli non direttamente legati all’allerta. Motivo dello stop generale la natura di contaminante ambientale associata al germe Listeria monocytogenes:

Il Listeria monocytogenes è un germe che contamina l’ambiente e, pertanto, anche gli altri prodotti dello stesso stabilimento potrebbero essere a rischio.

A scopo precauzionale, si avvisano i consumatori di non consumare tutte le tipologie di prodotti della ditta Salumificio Monsano srl di Monsano (AN) (CE IT 1523 L), via Toscana n. 27 eventualmente in loro possesso.

Il Ministero della Salute ricorda infine le possibili ripercussioni in caso di ingestione di prodotti contaminati da Listeria, invitando a prestare particolare attenzione in presenza di fattori di rischio come l’immunodepressione o la gravidanza:

Si ricorda ai consumatori che la listeriosi fa parte del gruppo di malattie definibili come tossinfezioni alimentari e prende il nome dall’agente patogeno che la causa, il batterio Listeria monocytogenes.

La listeriosi è particolarmente pericolosa per le persone immunodepresse, malati di cancro, diabete, Aids, persone anziane, neonati e donne in gravidanza.

8 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento