Lo stand Citroen all’imminente Salone di Ginevra, che aprirà le porte ai visitatori giovedì 3 marzo per concludersi domenica 13, propone una inedita edizione “fashion” della nuovissima E-Mehari, vettura elettrica sviluppata dal marchio del Double Chevron secondo una filosofia “loisirs” che si rifà alla storica Méhari, “spiaggina” dalla carrozzeria in materiale plastico che venne prodotta fra il 1968 e il 1980.

La concept E-Mehari by Courrèges viene allestita dalla maison fondata da André Courrèges, recentemente scomparso che caratterizzò il proprio design secondo dettami nettamente geometrici e contribuì alla popolarità della minigonna.

Dal punto di vista stilistico, la concept Citroen E-Mehari by Courrèges presenta il corpo vettura in una elegante tinta bianca (colorazione presente anche ai cerchi ruota), con un sottile dettaglio in arancio sulla spalla degli pneumatici, su uno dei motivi stilistici di disegno dei cerchi stessi e alla centina centrale.

All’interno la Citroen E-Mehari by Courrèges segnala la stessa combinazione cromatica, nella quale domina il bianco per i pannelli porta, il pianale, la plancia e i sedili posteriori, e l’arancio per la plancia (un profilo in vinile lucido). Il tetto, allo stesso modo della Citroen E-Mehari, è in plexiglas, e il portellone consente un agevole accesso al bagagliaio, per il quale è stata creata una specifica linea di tre valigie.

Relativamente all’impostazione powertrain la concept Citroen E-Mehari by Courrèges viene equipaggiata con un’unità elettrica, sviluppata dal Gruppo Bolloré, alimentata da batterie LMP (Lythium Metal Polymer), ricaricabili in otto ore da una potenza di 16Ah o in tredici ore attraverso le comuni “prese” domestiche. L’autonomia di Citroen E-Mehari è di 200 km, la velocità massima è di 110 km/h.

29 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
renzo, martedì 1 marzo 2016 alle16:41 ha scritto: rispondi »

vorrei sapere dippiù sui KWH installati, come capacità batterie. inoltre vi chiedo se siete certi dei tempi di ricarica, che mi paiono "infiniti", nella modalità più veloce.

Lascia un commento