Salmonella nelle cozze ad Ancona: Ministero Salute ne dispone ritiro

Il Ministero della Salute insieme al Comune di Ancona ha preso provvedimenti per un lotto di cozze contaminato dal batterio della salmonella. Le analisi condotte dall’Asur, l’azienda sanitaria unica regionale, ha evidenziato nelle cozze del territorio d’Ancona, nell’allevamento di Portonovo Cooperativa Fra Pescatori srl, la presenza di questo particolare batterio. L’azienda coltiva molluschi Mytilus Galloprovincialis e il produttore, secondo una nota emanata dal Comune, è tenuto a ritirare il prodotto già in commercio.

=> Acqua minerale con batteri, leggi l’allerta alimentare

 

Sintomo principale della salmonellosi, qualora abbiate mangiato queste cozze contaminate è la diarrea. Il tempo di incubazione varia fra le 12 e le 48 ore e i sintomi hanno una gravità variabile. Potreste rincontrare semplici disturbi intestinali, con crampi e diarrea leggera, che si risolve entro 24 ore. Oppure anche forme più gravi di diarrea che possono portare disidratazione, insufficienza renale, febbre.

=> Nuovo lotto di uova al Fipronil ritirato dal mercato, ecco quale

 

Il consiglio ovviamente è quello di non consumare le cozze in questione, riportarle al punto vendita dove potrete essere rimborsati. Se invece avete consumato i prodotti del lotto contaminato e riportate uno dei sintomi sopra elencati è ben recarsi dal medico e chiedere a lui il da farsi. In caso invece di una sintomatologia grave è importante recarsi immediatamente al Pronto Soccorso per ricevere le prime cure del caso.

25 settembre 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento