Cani e gatti si odiano? Non sempre, anzi di solito un avvicinamento sin da cuccioli può aiutarli a creare legami e amicizie durature. È quello che è accaduto al piccolo ghepardo Sahara e al cane Alexa di razza pastore dell’Anatolia. Le due, cresciute insieme all’interno dello zoo di Cincinnati, Usa, hanno fatto parte del programma educativo Cat Ambassador Program in collaborazione con il Cheetah Conservation Fund.

Il progetto è nato per salvaguardare e proteggere i ghepardi dai pericoli imposti dalla natura e dall’uomo: come ad esempio il bracconaggio, la riduzione dello spazio del loro habitat ed i pericoli di una vita allo stato brado. Al contempo serve ad istruire gli agricoltori della Namibia e Sud Africa ad attrezzarsi con cani come Alexa, ottima razza da pastore e ideali protettori della casa e del bestiame. Capaci di svolgere questo ruolo senza essere aggressivi e minare la vita dei ghepardi, allontanandoli senza ucciderli. Molto spesso i contadini, impauriti da questi mammiferi dal passo veloce, cercano di ucciderli per salvare i propri animali ma l’utilizzo di un cane come Alexa potrebbe favorire sia i ghepardi che i contadini.

L’amicizia non convenzionale tra Sahra e Alexa, iniziata a due mesi d’età per le due cucciole, ha raggiunto i 10 anni di onorata carriera. Le due hanno girato tutta le scuole degli Usa, in compagnia di una rappresentate del programma, per mostrare come sia possibile una convivenza positiva tra due specie così diverse. Entrambe condividono spazi e giochi all’interno dello zoo, anche se dormono in cucce separate, ma la loro è un’amicizia che si rinnova di continuo tanto da far pensare agli operatori che Alexa in realtà si consideri più un ghepardo che un cane. A distanza di così tanto tempo alle due è subentrata un’altra coppia di cucciole, le quali prenderanno virtualmente il testimone proseguendo nel programma educativo.

3 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento