Mercedes entra nel mercato delle auto ibride e non lo fa in punta di piedi, bensì presentando una nuova versione dell’ammiraglia Classe S.

La S 400 Hybrid, esteticamente piuttosto simile alla sua controparte alimentata in modo tradizionale, nasconde sotto al cofano una batteria agli ioni di litio, dal peso ridotto e dalle prestazioni superiori rispetto alla versione nichel-metallo idruro.

Il peso complessivo della vettura è aumentato di 75 Kg, così come la potenza del motore V6 benzina 3.5 passa da 279 a 299 CV, in grado di erogare una coppia aggiuntiva di 160 Nm (oltre ai 385 Nm già disponibili) tra i 2.400 e i 5.000 giri.

Mercedes S 400 Hybrid

L’implementazione del comparto elettrico influisce positivamente sia sui consumi, portati ad una media di 7,9 litri ogni 100 Km, che sulle emissioni inquinanti di CO2, fissate in 186 g/Km, non bassissime ma comunque da record per la sua categoria.

Per quanto riguarda il design, le uniche modifiche apportate riguardano la mascherina del radiatore, ora dalla forma più “spigolosa” e l’adozione (su richiesta) di luci con tecnologia LED.

Una dettagliata ed esaustiva prova su strada della nuova Mercedes S 400 Hybrid è disponibile sulle pagine di Motori.it.

28 maggio 2009
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento