È in questi giorni al cinema con “Blade Runner 2049″, il sequel dell’acclamato film del 1982 targato Ridley Scott. Eppure Ryan Gosling, tra un’intervista e l’altra, ha dedicato del tempo al ricordo del suo adorato cane, scomparso nel dicembre 2016. Un viaggio insieme durato 17 anni, una perdita capace di addolorare nel profondo l’attore, il quale ne parla con grande nostalgia a un anno di distanza. Tanto da conservare la sua targhetta in una catenella legata al collo, da cui pare non voglia separarsi.

L’occasione per parlare del suo amico a quattro zampe è stata un’intervista per il talk show di Ellen DeGeneres, andato in onda pochi giorni fa negli Stati Uniti. Gosling ha ricordato come George, il suo amato cane deceduto lo scorso anno, sia stato uno dei suoi migliori amici. La coppia era davvero inseparabile, tanto che l’attore era solito portare con sé l’animale in ogni parte del mondo, fuori e dentro dal set.

=> Scopri il cane randagio salvato da Ryan Gosling


È scomparso a dicembre, era per me un buon amico. Mi diverte sentirlo chiamare “cane”, perché c’era qualcosa in George che più volte mi ha fatto pensare come per lui essere un cane non fosse abbastanza. Non eseguiva i comandi. Per farlo sedere, dovevi convincerlo fosse per il suo bene.

=> Scopri la battaglia di Ryan Gosling contro gli allevamenti di maiali


Il dolore per la scomparsa di George – giunto a 17 anni “da vera rockstar” – è per Gosling ancora molto forte, tanto che al momento l’attore non sembra essere intenzionato ad adottare un nuovo cane. La prospettiva non è però del tutto esclusa nel futuro, considerato come i suoi figli, avuti dalla compagna Eva Mendez, siano desiderosi di abbracciare un nuovo amico a quattro zampe. Di seguito, il video dell’intervista mandato in onda pochissimi giorni fa.

9 ottobre 2017
Fonte:
Lascia un commento