Russia: cani randagi uccisi per i Mondiali di Calcio 2018?

Monta la preoccupazione tra i gruppi di tutela dei diritti degli animali, a seguito di alcuni report relativi all’uccisione indiscriminata di randagi in Russia. Secondo quanto riportato da AFP e da Newsweek, sulla base di alcune pubblicazioni locali, le strade di alcune città sarebbero state letteralmente ripulite dalla presenza di cani senza dimora, in vista dei prossimi Mondiali di Calcio 2018. Sul caso è quindi anche intervenuto Vladimir Burmatov, a capo del comitato per la protezione ambientale della Duma.

Secondo quanto reso noto da diverse testate locali, nelle ultime settimane si sarebbero intensificate le segnalazioni su sparizioni sospette di cani in alcune città russe, in particolare dove non solo verranno disputate le partite del Mondiale, ma anche dove è atteso un grande approdo turistico nei giorni della manifestazione Gli avvistamenti si sarebbero fatti sempre più frequenti, sebbene il calcio d’inizio della competizione non avverrà prima del prossimo giugno, tanto da richiedere una precisa risposta da parte delle istituzioni. Così ha spiegato Vladimir Burmatov al quotidiano Parlamentskaya Gazeta:

=> Scopri l’ospedale per cani randagi in Thailandia


Abbiamo ricevuto molti appelli dagli attivisti per i diritti animali e da semplici cittadini preoccupati in merito all’uccisione di massa di randagi in diverse città che ospiteranno i Mondiali di Calcio.

Il comitato per la protezione ambientale avrebbe quindi scritto a Pavel Kolobkov, Ministro dell’Ambiente, affinché si preferisca il recupero in rifugio di questi quadrupedi e, quando non possibile, vengano quantomeno impiegati “metodi umani” per il loro controllo.

=> Scopri l’atleta olimpico che ha adottato i cani di Sochi


Non è la prima volta che la Russia, in concomitanza di un evento sportivo, viene coinvolta da simili polemiche. Lo stesso era accaduto ad esempio nel 2014, in concomitanza con le Olimpiadi Invernali di Sochi, quando si sollevò una protesta internazionale, sia sui media generalista che sui social network, per la soppressione di alcune migliaia di animali randagi, tra cani e gatti.

12 gennaio 2018
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
gabry, sabato 13 gennaio 2018 alle9:54 ha scritto: rispondi »

Mi meraviglio di Putin che dice di amare i cani

Lascia un commento