I rotoli di alga farciti assomigliano moltissimo al sushi e sono un’alternativa cruelty free a essi. In pratica, al posto del riso, in questa ricetta vegan, si troverà grano saraceno e quinoa in germogli, mentre il ripieno sarà realizzato interamente con i frutti della terra. La difficoltà è reperire l’alga nori, ma ormai, in tempi di esotismo gastronomico diffuso, molti supermercati della grande distribuzione si stanno attrezzando, inoltre esistono negozi specializzati oltre a quelli che riforniscono i ristoranti e che vendono all’ingrosso anche a utenza differente.

Questa ricetta vegan è molto semplice da preparare: è nutriente, leggera e indicatissima per la cena. Le quantità indicate sono relative a due persone. È necessaria, per la realizzazione di questo piatto una stuoietta come quelle che si utilizzano per preparare il sushi, una delle grandi similitudini che unisce queste due ricette eppure molto differenti tra loro.

Rotolo farcito

Ingredienti

  • 300 g di germogli di grano saraceno;
  • 150 g di germogli di quinoa;
  • 1/2 avocado;
  • 1/2 zucchina;
  • 1/2 carota;
  • 1 lievito di birra;
  • 2 fogli di alga nori;
  • 1 insalata iceberg;
  • 50 g di mais;
  • acqua qb;

Procedimento

  • Tagliare a pezzettini i germogli di grano saraceno e quelli di quinoa e metterli a bagno con poca acqua. Non bisogna esagerare con l’acqua altrimenti ci si ritroverà con una mistura un po’ troppo fluida e quindi inservibile;
  • Aggiungere il lievito, dopo averlo spezzettato anche con le mani, e mescolare il tutto finché non si è ottenuta una pappina. Lasciar riposare;
  • Tagliare a julienne l’avocado, la zucchina, la carota e l’insalata iceberg. Naturalmente dopo averli lavati e puliti con estrema cura: l’iceberg non è molto sporca per esempio, ma la carota sempre, dato che è una radice e cresce direttamente nella terra;
  • Disporre i fogli di alga nori su una stuoietta, simile a quella che si utilizza per preparare il sushi;
  • All’interno dell’alga inserire prima la pappetta di germogli di quinoa e di grano saraceno con il lievito, per tutta la grandezza del foglio, poi al centro l’avocado, la zucchina, la carota l’iceberg e il mais;
  • Arrotolare aiutandosi con la stuoietta in modo da stringere per bene nel rotolo tutti gli ingredienti. Il roll deve essere molto rigido per la sua stessa tenuta;
  • Chiudere il roll badando di bagnare i bordi dei fogli dell’alga con l’acqua in modo che si incollino tra loro;
  • Servire freddi a proprio piacimento: o il rotolo intero oppure tagliandolo a rondelle, anche in questo caso come avviene per il sushi;

7 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento