Il rosmarino è un’erba aromatica dai molti effetti benefici. Grazie al suo contenuto di oli essenziali, tra cui spicca l’eucaliptolo, antiossidanti, vitamina C e tannini, il Rosmarinus officinalis si dimostra un ottimo e apprezzato rimedio erboristico. Tra le sue possibili aree di intervento, oltre al miglioramento della memoria e all’attività balsamica, anche la cura dei capelli.

L’utilizzo del rosmarino nella cura dei capelli può avvenire attraverso il ricorso alle foglie essiccate o all’impiego diretto del suo olio essenziale. È possibile acquistare il necessario in erboristeria come anche procedere all’essiccamento delle foglie per proprio conto, soprattutto qualora si sia scelto di coltivare in casa o nell’orto questa pianta aromatica.

Esistono varie ricette per la preparazione di rimedi naturali a base di rosmarino. È possibile ad esempio partire dalle foglie fresche, con i rametti che andranno posti in posizione verticale sotto un flusso di acqua corrente. Dopo averli scossi per liberarli dalla maggior parte dell’acqua, si porranno tra due fogli di carta assorbente e quindi esposti al sole fino a completa essiccazione.

A questo punto tritare le foglie fino a ridurle in polvere, così da poterne inserire cinque cucchiai in circa 250 ml di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10-15 minuti, avendo cura di coprirlo. Una volta filtrato si otterrà un infuso pronto per essere utilizzato come base delle varie soluzioni presentate di seguito.

Capelli grassi o capelli spenti e opachi

Nel trattamento dei capelli grassi si rivela di particolare utilità l’impiego dell’infuso preparato in precedenza, reso ancor più efficace dall’aggiunta di 5-7 gocce di olio essenziale. Utilizzare per un massaggio dei capelli e del cuoio capelluto prima di lavare la capigliatura con uno shampoo neutro. Aiuterà così a regolare i livelli di sebo, riducendone l’eccesso.

In caso di capelli spenti e opachi è possibile anche semplicemente versare l’infuso in un diffusore spray e nebulizzare sui capelli asciutti per aumentarne la lucentezza e renderli più forti.

Caduta dei capelli

Le proprietà del rosmarino si rivelano di particolare utilità nel prevenire la perdita dei capelli. Grazie alla sua azione stimolante nei confronti dei follicoli e alla cura del cuoio capelluto, il Rosmarinus officinalis rinforza la capigliatura proteggendola sia dalla caduta che dalla fragilità.

In questo caso si può utilizzare l’infuso ottenuto come lozione, con la quale massaggiare i capelli e il cuoio capelluto dopo lo shampoo. Lasciare agire per qualche minuto, poi risciacquare delicatamente con acqua tiepida.

Possibile in alternativa realizzare un vero e proprio shampoo anti-caduta aggiungendo 5 gocce di olio essenziale di rosmarino per ogni 20 ml di shampoo neutro: mescolarli e lasciare riposare per alcuni giorni, così da permettere agli elementi naturali dell’erba aromatica di trasmettere allo shampoo le proprie qualità.

5 gennaio 2015
I vostri commenti
sara , domenica 12 giugno 2016 alle21:25 ha scritto: rispondi »

Salve vorrei un parere... A giorni andrò fare le treccine (premetto che i miei capelli soprattutto nella zona frontale dopo diverse decolorazioni fatte in passato di sono indeboliti molto e un po diradati)... Ora sono comunque stabili,perché faccio di raro tinte.... Posso dopo aver fatto le treccine dare qualche goccia di rosmarino nel cuoi capelluto ? Mi aiuterà a mantenerli stabili?grazie

Sonia, mercoledì 28 ottobre 2015 alle9:25 ha scritto: rispondi »

Informazioni molto utili; soprattutto gradite le spiegazioni su come preparare i rimedi naturali.

rossella, mercoledì 1 luglio 2015 alle17:54 ha scritto: rispondi »

Informazioni molto chiare e dettagliate, avrei preferito qualche esempio illustrativo in più!sul come preparare le diverse tipologie di preparati.

Lascia un commento