Il fatto che le erbe abbiano delle proprietà medicinali e curative è ormai un fatto assodato e riconosciuto anche dalla scienza. Per aiutare la memoria, ad esempio, si è scoperto che il rosmarino è la pianta giusta. Gli studenti che hanno bisogno di un “aiuto” possono annusare questa particolare erba.

=> Leggi perché rosmarino e menta sono amici della memoria

Già nell’antica Grecia gli studiosi usavano il rosmarino per sollecitare la memoria e ritrovare un ricordo, ma un ben più attuale Shakespeare ha parlato di queste proprietà mnemoniche del rosmarino nel suo “Amleto”. Oggi però gli scienziati della Northumbria University hanno scientificamente provato che l’olio essenziale di rosmarino aiuta i bambini a ricordare.

Ad occuparsi della ricerca sono stati il Dott. Mark Moss e la Dott.ssa Victoria Earle. Entrambi hanno spiegato che in alcuni studi precedenti si erano provati gli effetti benefici per la memoria negli adulti, ma ora hanno analizzato gli effetti dell’inalare gli aromi dell’olio essenziale di rosmarino sui bambini in età scolare.

=> Scopri come preparare una tisana al rosmarino

Su 40 bambini tra i 10 e gli 11 anni che hanno partecipato alla prova, metà si trovavano in una stanza dove era stato diffuso nell’aria olio essenziale di rosmarino, gli altri in una stanza senza profumi. Il risultato è stato che i bambini interrogati nella stanza “aromatizzata” hanno ottenuto un punteggio nettamente più alto rispetto agli altri.

Il motivo specifico per cui il rosmarino aiuta la memoria non è ancora chiaro: forse va ad influenzare l’attività elettrica nel cervello, oppure influenza la nostra attività mnemonica in altri modi. Per avere una risposta certa bisognerà aspettare ancora, ma a oggi gli effetti positivi del rosmarino sulla memoria sono comunque provati.

5 maggio 2017
Immagini:
Lascia un commento