Le rose sono di certo il fiore più diffuso e regalato, sempre apprezzato come splendido bouquet da donare all’amata oppure a un affetto caro. Di solito, la gran parte delle richieste è per le rose rosse, simbolo di innamoramento, passione, erotismo e romanticismo. Eppure questi fiori sono disponibili in moltissime altre colorazioni, ognuna delle quali nasconde degli specifici significati simbolici. Quali sentimenti e messaggi rimandano, ad esempio, le rose bianche?

Le rose bianche sono altrettanto diffuse rispetto a quelle rosse e, almeno in Italia, sono scelte per delle occasioni specifiche, quali la Festa della Mamma. Disponibili quasi tutto l’anno, spesso da coltivazione in serra, vale la pena però chiedere consiglio al proprio negozio di fiori e botanica di fiducia, anche per scegliere le varietà dal minore trasporto e pesare poco, così, sull’ambiente.

Rose bianche: significati

Mentre la rosa rossa è il simbolo per antonomasia dell’amore passionale, la rosa bianca è anch’essa legata a sentimenti amorosi, ma molto più platonici, aulici e sentiti. Il colore, infatti, rimanda al candore di un amore indissolubile, all’affetto, alla stima reciproca. Proprio come il sentimento che lega un figlio alla madre, ad esempio, ma anche un omaggio per un’amicizia di lungo corso, un regalo floreale per nonne e altri parenti, la devozione del marito alla moglie dopo diversi decenni di matrimonio.

Le accezioni sulla colorazione bianca, seppur con qualche differenza da paese a paese, sembrano essere connesse con la cultura asiatica. In Oriente – in particolare in Giappone – questa tinta è spesso legata alle cerimonie, agli anniversari, alle nozze, ai traguardi importanti della vita.

Le rose bianche, naturalmente, possono essere abbinate con tante altre tinte, anche per rimandare significati ben più complessi. Una rosa bianca in un mazzo di rose rosse indica amore ma devozione, per un rapporto che è destinato a rimanere tale per l’eternità. Con le rose rosa, invece, si rafforza un amicizia, un’amicizia che potrebbe avere però risvolti romantici in futuro. È una sorta di invito, per vagliare le intenzioni di chi le riceverà in dono. Con quelle gialle, infine, si esprime devozione ma anche gelosia.

Proprietà

Da sempre alle rose sono associate delle proprietà benefiche e rigeneranti, sia provenienti dalla tradizione popolare, che comprovate da studi recenti. Oggi gli estratti di rosa vengono impiegati perlopiù a scopo cosmetico, ma anche a livello alimentare per la creazione di essenze e marmellate dai petali.

Le proprietà non sono ovviamente definite dal colore dei petali, bensì dalla specie di rosa. In linea generale, di conseguenza, si possono elencare i seguenti impieghi:

  • l’acqua di rose, un prodotto utilizzato in cosmetica per pulire la pelle, tonificarla, ridurre stanchezza e gonfiore agli occhi, pulire in profondità i pori;
  • l’essenza di rose, impiegata per deodorare gli ambienti, ma anche spesso aggiunta in gocce ai suffumigi per liberare le vie respiratorie intasate da blandi malesseri invernali;
  • i petali a scopo alimentare, ad esempio per la preparazione di marmellate.

A seconda delle varietà, le rose possono essere ricche di vitamina C, antiossidanti, sali minerali e bioflavonoidi.

6 marzo 2016
Lascia un commento