Duecento tra edifici industriali e capannoni agricoli nella provincia di Roma verranno bonificati dalle coperture di eternit in favore di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica pulita, con una potenza installata prevista pari a 20 MW.

È questo, in sintesi, il programma previsto dall’accordo “Roma Provincia Eternit Free” siglato poco fa a Palazzo Valentini, che ha visto la firma dell’Assessore alle Politiche del Territorio e alla Tutela Ambientale della Provincia di Roma Michele Civita, Cristiana Avenali di Legambiente e l’amministratore delegato di AzzeroCO2 Mario Gamberale.

Secondo Avenali, si tratta di un ulteriore step nel lungo e tortuoso percorso per l’eliminazione totale dell’amianto dal territorio, che in questo caso è stato visto come un’opportunità per l’integrazione di tecnologie eco friendly per la generazione di energia rinnovabile. Oltre alla doverosa tutela della salute dei cittadini, la finalità dell’iniziativa è dunque anche quella di rendere l’attività della provincia conforme a quanto previsto nel Piano di Azione Locale (PAL).

In questo modo, usufruendo degli incentivi pubblici messi a disposizione per questo tipo di pratiche, l’amministrazione può contenere sensibilmente la spesa da affrontare per la bonifica dei tetti e godere al tempo stesso dei contributi per l’installazione dei pannelli.

30 settembre 2010
I vostri commenti
ziomaul, venerdì 1 ottobre 2010 alle1:53 ha scritto: rispondi »

Chiunque può avere quei incentivi se toglie il pericolosissimo amianto. Ciao

Lascia un commento