Uno scambio anomalo quello che è accaduto a Burnaby, cittadina canadese nei pressi di Vancouver, che ha visto come protagonista un piccolo cagnolino dal manto bianco. Coco, un esemplare di Barboncino Toy, era in compagnia della sua proprietaria e insieme uscivano dal supermercato. La donna, impegnata a scaricare i sacchetti della spesa, aveva lasciato il cagnolino dentro il carrello all’interno del suo morbido trasportino. Una distrazione di un secondo è costata la sparizione del cucciolo. La proprietaria, Christina An, si è attivata immediatamente cercando il piccolo nella zona del supermarket e del parcheggio. Dal momento del furto ha pubblicato appelli continui via social network, quindi appeso cartelli e volantini per la cittadina.

L’animaletto, di soli quattro anni, era comodamente adagiato dentro un trasportino simile a una borsa, la cui forma deve aver ingannato i ladri. Convinti di aver rubato una sacca contenente soldi, devono essere rimasti sorpresi della presenza di Coco. La refurtiva del tutto inutile è stata abbandonata nei pressi di Langley, dove qualcuno ha trovato il cane e ha avvisato la polizia. Al momento del recupero il cucciolo era molto agitato e stressato, tanto da iperventilare. Ma la sua condizione generale di salute non ha preoccupato i veterinari. Finalmente dopo questa brutta avventura il piccolo Barboncino ha potuto riabbracciare la sua proprietaria, quindi la comodità e la sicurezza di casa sua.

Gli agenti stanno ancora indagando sull’anomala situazione, ma invitano la cittadinanza a non lasciare incustoditi oggetti personali e sacchetti vari. In particolare trasportini contenenti gli animali di affezione, contenitori che per la loro forma possono sembrare borse. Gli agenti hanno voluto tranquillizzare la cittadinanza confermando il loro costante operato sul territorio, quindi mostrare via Twitter il felice ritrovamento di Coco. Ringraziando anche i media e la popolazione locale per il loro supporto, che ha favorito il ritorno di Coco a casa sano e salvo accanto alla sua amata proprietaria.

14 luglio 2016
Fonte:
Lascia un commento