Il dolore per la separazione dall’amato cane domestico era ancora forte, ma evidentemente non hanno mai perso la speranza di ritrovarlo. Una costanza finalmente ripagata: una famiglia statunitense, infatti, ha potuto ricongiungersi con il loro amico a quattro zampe, a tre anni dalla scomparsa da casa. Il tutto con un trasloco di mezzo, per una distanza di oltre 2.400 chilometri tra il quadrupede e i suoi proprietari.

Il tutto è cominciato esattamente tre anni fa, nei pressi di San Antonio, in Texas. Gucci, un esemplare di razza Pit Bull, è improvvisamente mancato dall’abitazione di Ayana Kelly e della sua famiglia. Il tutto poche settimane prima di un trasloco: il nucleo familiare, infatti, si è trasferito nello stesso anno a Norfolk, in Virginia. Nonostante un’intensa opera di volantinaggio, delle ricerche di quartiere e molti appelli anche online, del Pit Bull non vi è stata più traccia, tanto che i proprietari hanno inizialmente perso le speranze di trovarlo. Qualche tempo fa, tuttavia, una telefonata ha riacceso le speranze.

Un paio di settimane fa, infatti, i Kelly hanno ricevuto una chiamata da un rifugio proprio di San Antonio: grazie alla scansione del microchip di un esemplare randagio da poco rinvenuto, si era infatti scoperto come l’animale fosse proprio quel Gucci perso tre anni fa. Impossibilitati a intraprendere un lungo viaggio, i proprietari hanno trovato supporto grazie al gruppo For The Love of Paws R.I. Rescue and Trasport, che hanno organizzato il trasferimento del cane.

Informati sul fatto che l’animale potesse sembrare diverso da come appariva tre anni fa – per la razza Pit Bull, infatti, non è infrequente gli esemplari vengano rubati per combattimenti o per la riproduzione continua – in realtà hanno ritrovato Gucci esattamente come l’avevano lasciato. E il quadrupede pare li abbia immediatamente riconosciuti, tra feste infinite e tanta felicità, dopo così tanti anni di separazione forzata.

25 marzo 2016
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento