La piaga del bracconaggio non trova freno in Africa, tanto che nel 2015 pare si sia registrato un record in negativo, quello sull’uccisione di rinoceronti. Stando ai dati resi disponibili dalla IUCN, 1.338 esemplari sarebbero stati soppressi in tutto il continente, in particolare in Namibia, Zimbabwe e Sudafrica.

È il sesto anno di fila che i dati sulle uccisioni di rinoceronti continuano a crescere, tanto da destare seria preoccupazione per la sopravvivenza di tutte le specie autoctone africane. 1.338 animali sarebbero stati uccisi lo scorso anno, un record che pare essere determinato dalla sempre maggiore richiesta di corni sui mercati neri asiatici, dove vengono impiegati per la medicina tradizionale o per collezionismo.

Sebbene si assista a una lieve riduzione in Sudafrica, dove risiedono i quattro quinti dei rinoceronti del continente, vi è un incremento in Namibia e in Zimbabwe: dal 2008 a oggi, ben 5.940 esemplari sarebbero stati uccisi da bracconieri e cacciatori di frodo senza scrupoli. Il nuovo scenario, con la diminuzione sudafricana e l’aumento altrove, potrebbe essere dovuto all’impegno più profuso delle autorità locali nella contenzione dei crimini sulla fauna selvatica, un fatto che avrebbe costretto i malintenzionati a spostarsi altrove. Così spiega Mike Knight, a capo della divisione per la protezione dei rinoceronti della International Union for the Conservation of Nature:

I bracconieri operato come un’ameba, quindi se vengono frenati in un posto, si espandono in un altro. Quello che si potrebbe leggere come una risposta a livello regionale, dove la maggiore pressione in Sudafrica rende più difficile le operazioni, sta avendo una risposta altrove.

Gli esperti di conservazione e salvaguardia, tuttavia, esprimono un blando ottimismo per il futuro, poiché le operazioni di contenzione del bracconaggio sembrano incominciare a fornire i primi frutti:

Sì, abbiamo la cattiva notizia del bracconaggio che ancora cresce, ma la buona notizia è che potremmo essere in grado di rovesciare il tasso di aumento, quindi vi è una fiammella di speranza.

Stando ai dati, la popolazione di rinoceronti bianchi in Africa sarebbe di 19.682-21.077 esemplari, mentre quella di rinoceronti neri sarebbe di 5.042-5.455 individui. Triste il primato dei rinoceronti bianchi settentrionali: ne rimangono solo tre in tutto il mondo.

18 marzo 2016
Fonte:
Lascia un commento