Rinnovabili, Terna: eolico e fotovoltaico ancora in crescita a ottobre

Continua a crescere la domanda di elettricità in Italia, così come la produzione da rinnovabili quali fotovoltaico ed eolico. I dati sono contenuti nell’ultimo report mensile pubblicato da Terna, società che gestisce la rete elettrica nazionale, che indica il consumo nei primi dieci mesi dell’anno come superiore dell’1,7% rispetto allo stesso periodo del 2016. Una percentuale che arriva all’1,9% se confrontati a “parità di calendario”.

Entrando nello specifico in relazione ai dati di ottobre 2017 si può notare come la domanda di elettricità in Italia si sia attestata sui 26,4 miliardi di kWh (+1,2% rispetto a ottobre 2016) e sia stata soddisfatta per il 32% da energie rinnovabili (68% da fonti termiche). Un valore che è frutto, spiega Terna, anche del cosiddetto effetto calendario: un giorno lavorativo in più (22 contro 21) per quest’anno ha contribuito al leggero rialzo.

=> Leggi perché l’86% degli italiani vuole rinnovabili e accumulo

Incremento che ha visto protagonista il Nord (+1,9%), seguito dal Centro (+1,2%); in controtendenza il Sud con un calo dello 0,3%. Come ha poi sottolineato la società in una nota:

In termini congiunturali, il valore destagionalizzato della domanda elettrica di ottobre 2017 ha fatto registrare una variazione positiva rispetto al mese precedente (+1,1%). Il profilo del trend si porta su un andamento leggermente negativo.

=> Scopri il vero potenziale delle rinnovabili secondo il rapporto IRENA

In calo la produzione nazionale netta 2017 (23 miliardi di kWh) rispetto al dato del 2016 (-4,1%). Il risultato è un contributo interno alla domanda di energia elettrica dell’86,4% e un 13,6% frutto del saldo dell’energia scambiata con l’estero. In crescita fotovoltaico (+36,2%) ed eolico (+0,6%), mentre in discesa risultano le fonti di produzione geotermica (-3,2%), termica (-5,4%) e idrica (-18,4%).

23 novembre 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento