Secondo gli ultimi dati rilasciati da Enel Distribuzione, società del gruppo Enel che si occupa anche degli allacciamenti in rete degli impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile, il 2012 è stato un anno da ricordare per le energie pulite in Sicilia. Sono stati ben 12.247, infatti, gli impianti verdi allacciati alla rete da gennaio a dicembre dell’anno scorso.

La nuova potenza allacciata ha toccato i 282 MW e il dato complessivo della potenza verde siciliana, purtroppo aggiornato solo a settembre, sfiora 1,5 GW. Considerato che, sempre a settembre 2012, il totale degli impianti verdi siciliani era di poco superiore ai 30 mila si capisce subito come circa un terzo del totale siano impianti nuovi di zecca.

A livello provinciale, invece, spuntano le differenze: Catania ha 5.590 impianti, Agrigento 3.918, Palermo 3.903, Siracusa 3.820, Trapani 3.511, Ragusa 3.178, Messina 3.145. Sotto la soglia dei tremila impianti solo Caltanissetta ed Enna, rispettivamente con 2.414 e 1.198 installazioni rinnovabili.

La maggior parte dei nuovi impianti siciliani è di taglia medio-piccola, con potenza sotto i 20 KW e di proprietà di privati, aziende o enti locali. E si tratta di impianti eolici e, soprattutto, fotovoltaici. Con numeri del genere si spiegano situazioni come quelle dello scorso lunedì di Pasquetta, quando per un’ora il 94% dell’energia elettrica che girava nella rete siciliana era di provenienza rinnovabile (il 60%, nell’intera giornata).

E si spiega anche perché proprio la Sicilia potrebbe a breve diventare la culla italiana del solare termodinamico a concentrazione. Di segno opposto e contrario invece, i tentativi di potenziare le fonti fossili nell’isola.7

25 gennaio 2013
Fonte:
I vostri commenti
Ziomaul, sabato 26 gennaio 2013 alle18:01 ha scritto: rispondi »

Il pizzo su le energie fossili... leggi il WWF.

jobs, sabato 26 gennaio 2013 alle13:42 ha scritto: rispondi »

Buon soggetto , adatto x il prossimo ciclo de La Piovra... ora vi lascio , devo andare a pagare il pizzo sulla bolletta Enel... ...non vorrei incendi improvvisi

Lascia un commento