L’impegno dell’Italia per raggiungere gli obiettivi al 2020 in materia di rinnovabili sarà “irreversibile e concreto”. Lo ha garantito il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, al commissario europeo all’Energia Gunther Oettinger nel corso di un incontro sui principali temi dell’agenda energetica europea.

In occasione del colloquio, Passera ha affrontato in particolare il discorso della strategia energetica nazionale in corso di definizione e della necessità di armonizzarla con gli obiettivi dell’Europa in materia di energia.

Quanto ai decreti in materia di incentivi alle rinnovabili recentemente approvati dal Governo. Il commissario UE si è detto positivamente colpito per il fatto che i due provvedimenti puntano al contenimento della spesa, allo sviluppo delle rinnovabili e alla promozione di soluzioni più efficienti. Lo stesso Oettinger, prima dell’approvazione del Quinto Conto Energia e del Decreto sulle rinnovabili elettriche, aveva scritto all’esecutivo italiano sottolineando le criticità dei due provvedimenti, a cominciare dall’introduzione del meccanismo dei registri obbligatori.

Infine, per quanto riguarda il tema del possibile finanziamento europeo per le infrastrutture energetiche, durante l’incontro Passera e Oettinger si sono trovati d’accordo nel definire “criteri che favoriscano lo sviluppo di opere che abbiano un interesse strategico a livello comunitario”.

17 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Renato Leoni, mercoledì 18 luglio 2012 alle20:06 ha scritto: rispondi »

PASSERA E' OTTIMISTA SUL DISASTRO COMPIUTO SULLE RINNOIVABILI

Lascia un commento