Rinnovabili, Osservatorio FER: installazioni +20% nei dieci mesi 2017

Le fonti rinnovabili fanno segnare un +20% per quanto riguarda le installazioni di ottobre 2017. A rivelarlo è l’Osservatorio FER, che sottolinea inoltre come nei primi dieci mesi dell’anno la potenza installata complessiva relativamente a fotovoltaico, eolico e idroelettrico si sia attestata intorno ai 726 MW. Un quinto in più rispetto a quanto registrato nello stesso periodo del 2016.

Per quanto riguarda l’andamento delle rinnovabili nel singolo mese di ottobre 2017 il fotovoltaico ha fatto registrare installazioni per 29 MW, grazie alle quali ha raggiunto quota 352 MW nei primi dieci mesi dell’anno. Tale risultato fa segnare a questo comparto un +12% rispetto allo stesso periodo del 2016. Il 49% dei nuovi impianti appartiene, spiega l’Osservatorio FER, al fotovoltaico residenziale.

=> Scopri i nuovi obiettivi UE al 2030 per le fonti rinnovabili

A livello territoriale la crescita maggiore in termini di potenza si è avuta in Basilicata, Lazio e Lombardia, seguite da Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto; le flessioni più rilevanti si sono invece avute, nell’ordine, in Abruzzo, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Incremento di produzione più rilevante invece per Basilicata, Molise, Piemonte, Valle d’Aosta e Veneto; decremento più marcato in Abruzzo, Liguria, Marche, Sardegna, Trentino Alto Adige e Umbria.

Positivo rispetto al 2016 anche il bilancio dell’eolico, che segna un +35% di installazioni. L’energia del vento ha raggiunto da inizio anno a oggi circa 315 MW, questo nonostante ottobre 2017 sia stato un periodo non troppo roseo (appena 1,9 MW installati). Si registra tuttavia un forte incremento nel numero di impianti attivi, +141%, grazie soprattutto al minieolico di taglia compresa tra 20 e 60 kW.

=> Leggi i dati Terna sulla produzione da rinnovabili a ottobre

È in questo caso il Sud Italia ha recitare la parte del leone, con il 92% della nuova potenza installata. Il 28% delle installazioni totali è relativo, fino a ottobre 2017, a impianti di potenza inferiore ai 60 kW; quelli invece superiori ai 200 kW rappresentano il 71% del totale.

Venendo infine all’idroelettrico è positivo anche il bilancio di questa fonte rinnovabile, che grazie ai 6,9 MW installati a ottobre 2017 raggiunge un complessivo di 56 MW (+4% di nuova potenza installata rispetto ai primi 10 mesi del 2016). La spinta maggiore è arrivata da Regioni come Abruzzo, Marche, Molise, Sicilia e Veneto. Il 54% dei nuovi impianti idroelettrici connessi risulta di taglia inferiore a 1 MW, mentre un impianto da 3,2 MW è stato attivato in Lombardia (Provincia di Brescia).

5 dicembre 2017
I vostri commenti
michele nigro, martedì 5 dicembre 2017 alle18:24 ha scritto: rispondi »

visto la necessita di avere più impianti fotovoltaici, perchè non date più incentivi, ai piccoli impianti, dai 3 a 6 kw, la richiesta di istallazione aumenterebbero, con un effetto positivo sulla disoccupazione, un incremento su L'IVA, e sul clima,la diminuzione del combustibile per le centrali elettriche.

Lascia un commento