Il fotovoltaico supera l’eolico nella transizione verso le fonti rinnovabili. A sostenerlo è l’IRENA (International Renewable Energy Association), che all’interno del “Renewable Energy Capacity Statistics 2017″ tira le somme dell’avanzata delle energie pulite con dati aggiornati al 31 dicembre 2016.

=> Fotovoltaico e paesaggio, leggi le novità dal Consiglio di Stato

Fotovoltaico per la prima volta avanti all’eolico nella crescita delle fonti rinnovabili. Le nuove installazioni del solare hanno portato a ulteriori 71 GW (nel solo 2016), a fronte dei 51 GW fatti registrare da quelle che sfruttano l’energia del vento. La crescita totale per le “pulite” ha toccato la quota record, per un solo anno, di 161 GW.

=> Scopri perché l’eolico galleggiante sarà presto realtà secondo WindEurope

La crescita totale delle fonti rinnovabili è stata dell’8,7% rispetto al 2015 secondo IRENA, per un totale (cumulativo) di poco superiore ai 2000 GW. A correre è soprattutto l’Asia, che ha generato il 58% della potenza installata nel 2016 (94 GW) e ha raggiunto una quota complessiva di 812 GW.

Resta indietro l’Europa, che ha potuto contare per il 2016 su appena 20 GW di nuove installazioni. Ancora indietro l’Africa, che pure fa registrare 4 GW di potenza installata lo scorso anno (raddoppiando il valore evidenziato nel 2015).

In prima fila nelle installazioni 2016 di fotovoltaico è, come ormai noto, la Cina: 34 GW per il colosso cinese (l’Europa ha fatto registare 5 GW nell’arco dei 12 mesi di riferimento), che guida anche la classifica dei maggiori installatori per quanto riguarda l’eolico con 19 GW (seguita dagli USA con 9 GW, dalla Germania con 5 e dall’India con 4).

3 aprile 2017
Immagini:
Lascia un commento