Rimedi naturali per la couperose

Molti i rimedi naturali in grado di fornire un valido aiuto nel trattamento della couperose. Questo problema si manifesta sotto forma di arrossamenti localizzati provocati dalla fragilità di alcuni capillari, ben evidenti a causa dell’infiammazione in atto. La sintomatologia visiva si presenta in prevalenza sulle guance e sulle pareti delle cavità nasali.

Le possibili cause della couperose sono quanto mai varie e diversificate. All’origine di questo problema possono esservi un eccessivo consumo di bevande alcoliche, disfunzioni ormonali per via di un alto livello di corticosteroidi nel sangue, carenze vitaminiche, predisposizione genetica nonché repentine variazioni atmosferiche, freddo, umidità ed esposizione prolungata a venti a bassa temperatura. Fattori emotivi possono poi causare un rilascio nel sangue di sostanze con azione simile all’istamina provocando vasodilatazione.

La couperose in taluni casi può nascondere un problema più serio, noto come rosacea. Per escludere ogni eventualità si consiglia, oltre che per fugare ogni dubbio circa possibili reazioni allergiche ad alcuni rimedi consigliati, un consulto con il proprio medico curante o con un dermatologo, così da escludere ogni complicazione.

Ippocastano

Combattere la Couperose naturalmente

Tra i rimedi naturali più consigliati per il trattamento della couperose è senza dubbio presente l’ippocastano. Disponibile in erboristeria all’interno di specifiche creme, questa pianta aiuta nel trattamento del fenomeno sfruttando le proprie caratteristiche antinfiammatorie e antiedematose. Tra le sue caratteristiche anche il rafforzamento dei capillari.

Proprietà antinfiammatorie sono evidenziate anche nella calendula, nella malva, nella liquirizia (grazie al suo contenuto di acido glicerico) e nella vite rossa, associate in queste piante a un’importante attività decongestionante. Caratteristica ancora più evidente e significativa nella camomilla, che sfrutta il suo contenuto di azulene e bisabololo per diminuire l’arrossamento cutaneo.

Un valido aiuto nella riduzione dell’edema viene anche dalla centella asiatica, dal rusco e soprattutto dal mirtillo, rivelatosi molto utile anche nel trattamento delle gambe gonfie. In particolare rosso, questo piccolo frutto di bosco ha importanti effetti benefici sulla circolazione in generale grazie al suo ricco contenuto di flavonoidi. Mentre per i precedenti rimedi è consigliato il loro impiego all’interno di creme da applicare direttamente sulla parte interessata, quest’ultimo può essere assunto anche sotto forma di succo o di frutta.

Nel caso di assunzione di succo, frutto o infuso (disponibile in erboristeria anche per alcuni degli altri rimedi proposti), il consiglio è di ricorrervi prevalentemente come attività di “controllo” della salute dei capillari. Una volta che la couperose si sia già manifestata è più indicato ricorrere a creme con alla base le soluzioni sopra consigliate.

Mirtillo rosso

Consigli utili e alimentazione

Nel caso della couperose è possibile attraverso una corretta alimentazione prevenire o ridurre in maniera sensibile l’entità dell’effetto di arrossamento. Innanzitutto è necessario accorgersi in tempo del possibile arrivo di questa patologia, anticipata da rossori momentanei, ma che nel tempo tendono ad aumentare di frequenza.

Con l’aumento della frequenta cresce anche lo stress a cui sono sottoposti i capillari, che tendono a perdere elasticità e a essere più facilmente soggetti a irritazione. Consumare spesso frutta e verdura, possibilmente rispettando il minimo di 5 porzioni giornaliere consigliato dall’OMS. Importante scegliere soprattutto cibi ricchi di vitamine (C o B3 in particolare) e quando possibile naturalmente ricchi di flavonoidi (antiossidanti naturali) come cavoli, broccoli, spinaci e alcuni altri alimenti consigliati per il mangiare sano.

Evitare cibo spazzatura, bevande alcoliche e fumo, così come prestare particolare attenzione nei periodi freddi alle correnti di vento e in generale durante tutto l’anno agli improvvisi sbalzi di temperatura. Particolare attenzione va prestata infine nella scelta di cosmetici, di saponi per il viso e di profumi. Assicurarsi che non contengano elementi troppo aggressivi, privilegiando sempre quei prodotti a basso o nessun contenuto di alcol e realizzati con ingredienti naturali.

10 dicembre 2012
Lascia un commento