Rimedi naturali per i capelli grassi

I capelli grassi sono un problema che interessa molti. Il loro naturale equilibrio è messo costantemente a rischio da regimi dietetici irregolari, malesseri, inquinamento atmosferico e stress. Nel caso specifico l’alterazione (propriamente definita seborrea grassa) interessa direttamente le ghiandole sebacee, responsabili del rilascio del sebo. I rimedi naturali possono aiutare a riportarne al giusto livello la produzione, eliminando il fastidioso aspetto lucido e la sensazione di sporco.

L’insorgenza di capelli grassi può in alcuni casi essere provocata ironicamente da un’eccessiva frequenza di lavaggio, una connessione che risulta però basarsi più su un utilizzo di shampoo troppo aggressivi. In sostituzione si consiglia innanzitutto un prodotto neutro o specifico per questa tipologia di capello.

Per intervenire sul problema e riequilibrare la propria produzione di sebo esistono alcuni rimedi naturali in grado di assicurare dei buoni risultati. Qualora il vostro problema sia in qualche modo legato a patologie o a effetti secondari di alcuni farmaci è senz’altro consigliato consultare il proprio medico curante, che saprà inoltre informarmi al meglio riguardo possibili reazioni allergiche nei confronti delle soluzioni proposte.

Edera

Cosa fare

L’erboristeria può fornire molti dei rimedi naturali utili a contrastare il fenomeno dei capelli grassi sotto forma di shampoo, lozioni o maschere. Realizzabili in casa con il classico fai-da-te o disponibili già pronti presso il vostro erborista di fiducia, alcune soluzioni potranno avvalersi senz’altro delle foglie di betulla e delle sue proprietà disinfettanti e antinfiammatorie.

Nel trattamento della seborrea grassa mostrano buoni risultati gli shampoo e i tonici a base di edera: le sue proprietà vasocostrittive e astringenti ne allevieranno i sintomi. Possibile abbinare la sua azione proprio con quella garantita dalla betulla. Un rimedio fai-da-te prevede l’impiego di 30 grammi circa di foglie secche di edera e all’incirca 10 gr. di foglie secche di betulla, unendole infine con 200 ml di alcool denaturato e 400 ml d’acqua.

Le foglie di betulla ed edera andranno fatte macerare in acqua bollente per almeno 10 minuti, filtrandone poi il liquido e aggiungendovi infine l’alcool. Massaggiare i capelli e il cuoio capelluto e lasciarlo evaporare naturalmente, senza risciacquare.

Efficace si è rivelato anche il ginepro, la cui influenza sulle ghiandole sebacee provoca una diminuzione della produzione di sebo. Oltre a questo già positivo effetto, le sue proprietà antisettiche si mostrano utili anche per facilitare la pulizia e l’igiene del capello e del cuoio capelluto.

Ginepro

Azione di regolazione delle ghiandole sebacee che può essere ottenuta anche grazie a shampoo e lozioni a base di menta. Grazie alle sue proprietà disinfettanti saprà, come in caso di utilizzo del ginepro, contribuire a una corretta pulizia e cura di capello e cute. Altro rimedio rimedio consigliato è l’aceto bianco, da abbinarsi alla stessa menta o all’argilla verde.

L’aceto garantirà un’azione disinfettante e aiuterà i capelli a tornare lucenti. Preparare un impacco con la menta è molto semplice. Basteranno alcune foglie di menta schiacciate in un pentolino a cui aggiungere circa 400 ml d’acqua (due bicchieri). Portare il tutto a ebollizione e dopo averlo filtrato e lasciato freddare aggiungere un cucchiaio pieno di aceto. Applicare con un massaggio e lasciare riposare per 10-15 minuti, trascorsi i quali si procederà al risciacquo con acqua tiepida.

Aceto e argilla saranno invece combinati per formare una maschera più corposa, da applicare sui capelli e lasciare riposare per 10 minuti. Risciacquare con acqua tiepida e procedere al lavaggio vero e proprio con lo shampoo neutro. Per ottenere il preparato sarà sufficiente amalgamare un cucchiaio di argilla verde con 100 ml d’aceto e 300 ml d’acqua.

Alimentazione e consigli utili

Frutta e verdura di stagione sono ottime scelte per chi soffre di capelli grassi, così come il ricorso in generale a cibi freschi e ricchi di vitamine e minerali. Un aiuto viene infine anche dall’aloe vera, il cui gel è ormai entrato a pieno diritto tra i rimedi naturali più utilizzati. Già conosciute come soluzione per le scottature e le piccole ustioni, le afte, l’acne o le punture di zanzare, le sue proprietà assicurano, se alla base di uno shampoo neutro, una pulizia efficace e lenitiva delle irritazioni del cuoio capelluto.

27 novembre 2012
Lascia un commento